in

Riforma della Pubblica Amministrazione 2015: addio al 118, per le emergenze ecco cosa fare

Ufficializzata e diventata legge la riforma della Pubblica Amministrazione che, fra le tantissime modifiche in corsa, prevede cambiamenti sostanziali anche sui numeri di telefono per le emergenze. Il 118, nazionalmente conosciuto come il numero utile da comporre per chiamare un’ambulanza, non esisterà più.

Sarà il 112 a rappresentare il nuovo numero unico per le emergenze: qualunque circostanza in cui abbiate bisogno di aiuto passerà esclusivamente da quelle tre cifre. Verranno aboliti anche il 113 e il 115 a favore di un numero unico che sarà, appunto, il 112. Il presidente della Sis 118, Francesco Beramo ha spiegato all’Adnkronos Salute: “Da qualche anno si sta lavorando al numero unico 112 come ha fatto la Lombardia. È una semplificazione corretta, ma ci siamo arrivati con un ritardo enorme e sarà difficile cambiare la confidenza raggiunta dagli italiani con il 118.”

Ovviamente verranno messi in conto dei mesi di rodaggio, si tratta ormai di una sorta di automatismo per il cittadino che va smantellato: “Ad oggi non siamo ancora pronti. Il 118 è uno dei numeri che tutti conoscono. Occorrerà anche dare il via a tutti i disciplinari tra i vari servizi che verranno coinvolti, oltre a formare il personale che dovrà rispondere al telefono o stilare le domande di tipo sanitario da rivolgere a chi chiama.

Zayn Malik e Perrie Edwards si sono lasciati

One Direction, Zayn Malik e Perrie Edwards si sono lasciati

Riforma scuola

Riforma scuola: cosa cambia con il piano di mobilità