in

Riforma della sanità 2015: ecco cosa cambierà, cosa pagheremo e cosa si taglierà

La tanto discussa Riforma della sanità dal governo Renzi come modificherà nel pratico la vita del paziente? Dove si intende tagliare, recuperare, modificare? Il sì al taglio di 2,3 miliardi alla sanità porta a una riorganizzazione di strutture, degenze ospedaliere, e tutte le pratiche interconnesse. Ecco i cambiamenti che ci aspettano.

A fine mese il ministero della Salute dovrebbe presentare i protocolli finalizzati a ridurre gli sprechi. Per prima cosa ad essere interessate saranno circa il 15% delle prestazioni oggi fruibili gratuitamente. Il problema è ovviamente riuscire a rintracciare quali siano i costi inutili in una materia delicata come la sanità. Otto organi competenti in simbiosi al governo stanno elaborando una sorta di black list degli sprechi. Il modus operandi sarà all’insegna della valutazione legata alle condizioni del paziente, in base a quello gli esami saranno sostenuti dal sistema sanitario o a pagamento a carico del paziente: lo scopo è arginare il “consumismo sanitario”

Un esempio pratico: nel caso si volesse ripetere delle analisi per misurare il colesterolo, dopo che le prime non hanno presentato allarmi specifici, il costo della procedura sarà a carico del paziente. Anche i test genetici saranno rimborsati esclusivamente nel caso in cui venga diagnosticata una malattia ereditaria precedentemente. Consigliata parsimonia nella prescrizione di analisi costose quali Tac, risonanza magnetica ed ecografie. Il medico di base riceverà un protocollo specifico di azione che lo guiderà nell’evitare sprechi. Si sta discutendo anche per restringere il numero di esami in gravidanza, così come i tempi dei ricoveri che dovranno essere snelliti rendendo le degenze lampo. Al momento questo sono le direttive generali ma nulla è ancora stato deciso in via definitiva.

Maksimovic al Napoli

Calciomercato, Torino Ultimissime: il futuro di Maksimovic

Kira Grunberg paralisi atletica

Atletica, nessuna possibilità di recupero per Kira Grunberg: è paralisi totale