in

Riforma delle pensioni 2015 ultime novità: Governo trovato l’accordo per la flessibilità in uscita a 61-62 anni?

Il governo presieduto dal premier Matteo Renzi sta lavorando sulla prossima Legge di Stabilità che sarà presentata in autunno. Secondo quanto riportato dalla stampa nazionale, la manovra conterrebbe anche dei capitoli dedicati alla riforma delle pensioni. Il criterio guida per cambiare il volto dell’attuale sistema previdenziale sarebbe una maggiore flessibilità in uscita.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Sostanzialmente chiunque decidesse di andare in pensione in anticipo avrebbe la facoltà di farlo, ma con un assegno ridotto. La decurtazione sarebbe dovuta al graduale passaggio al sistema contributivo, così come proposto dal “Piano” Boeri, ovvero una riduzione del 3% per ogni anno di anticipo rispetto all’età pensionabile, in modo da non incidere nel lungo termine sul bilancio dell’Inps. Non è stata definita l’età minima da cui partirebbe l’anticipazione dell’uscita dal lavoro, ma le proposte dovrebbero convergere intorno ai 61-62 anni di età con 30-35 anni di contributi. Il progetto conterrebbe anche una misura di sostegno al reddito per quei lavoratori che hanno superato i 55 anni e che hanno finito il periodo degli ammortizzatori sociali e sono rimasti disoccupati e senza alcun reddito. Infine verrebbe rivisto il sistema di ricongiunzione onerosa delle varie contribuzioni.

Sono state stralciate le due misure relative all‘Opzione Donna e alla settima salvaguardia per gli esodati, argomenti dove è stato definito un accordo perché si approvino a settembre prima della Legge di Stabilità. Il presidente della Commissione Lavoro ,Cesare Damiano, ha espresso la sua soddisfazione per i passi avanti avvenuti e per la conferma della volontà del Governo di definire la riforma delle pensioni 2015 con la prossima Legge di Stabilità: “La Commissione ha anche richiesto la certificazione dei risparmi delle salvaguardie e, a questo proposito, verra’ convocata una Conferenza dei servizi nei primi giorni di settembre. Con le risorse risparmiate la Commissione Lavoro, unitariamente, intende includere nelle salvaguardie altri lavoratori, oltre ai 170.000 che hanno gia’ una tutela garantita. Un prossimo incontro e’ stato fissato per il prossimo 9 settembre

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Bianchi alla Sampdoria

Calciomercato Sampdoria News: Bianchi in attacco

19enne morto in discoteca in salento

Salento Lorenzo Toma morto in discoteca, il prefetto: “Il Guendalina non verrà chiuso”