in

Riforma delle pensioni 2016 ultime novità: flessibilità in uscita, Cesare Damiano vuole confronto col Governo

Com’era facile prevedere, Cesare Damiano, esponente dell’ala “sindacale” del Pd, ha replicato alle dichiarazioni, eccessivamente prudenti, sulla previdenza, del viceministro all’Economia, Enrico Morando, che nel Pd rappresenta l’ala liberale. Il presidente della Commissione Lavoro della Camera ha voluto ribadire che “attualmente, in forma strutturale, la flessibilità nel sistema previdenziale non esiste”.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

In tal senso il premier Matteo Renzi ha preso pubblicamente l’impegno per riformare, nel 2016, il rigido sistema previdenziale adottato con la Legge Fornero, rendendolo più flessibile in uscita verso il pensionamento. Come più volte affermato, il presidente Damiano conferma che “le condizioni ci sono: “I parlamentari del Pd della Commissione Lavoro della Camera hanno già depositato una proposta di legge attualmente incardinata e in discussione. Siamo pronti ad aprire il confronto con il Governo e a dimostrare che si può realizzare la flessibilità a costo zero”.

In realtà la prudenza del viceministro Morando farebbe diventare l’introduzione della flessibilità solo una scelta eventuale e collegata a una valutazione sullo stato dell’economia e della finanza pubblica, infatti aveva affermato: “Sottolineo che non è un impegno a realizzare nuove forme di flessibilità in uscita, ma a verificare nel corso di quest’anno se ci sono condizioni per introdurla e come farle”. Allora saremmo nuovamente alla dialettica interna dentro il Pd? Realmente qual è l’obiettivo del Governo sulla riforma della Legge Fornero nel 2016? Alla fine il premier Renzi dovrà comunque risolvere l’enigma.

Voli low cost gennaio 2016: le occasioni migliori per Londra, Ibiza, New York

fabio colloricchio e nicole mazzocato

Uomini e Donne gossip: Nicole Mazzocato stufa di essere criticata