in

Riforma delle pensioni 2016 ultime novità: Opzione Donna, quali i requisiti necessari?

La Legge di Stabilità ha iniziato il suo percorso parlamentare nelle Commissioni. Per quanto riguarda i requisiti per accedere alla misura dell’Opzione Donna si vanno sempre più definendo i dettagli. Nell’art. 19 del ddl della manovra finanziaria viene stabilito che il diritto all’uscita anticipata è concesso a quelle donne che entro la data del 31 dicembre 2015 hanno maturato 57 anni di età e 35 di contributi e 58 anni per le lavoratrici autonome. Ancora viene mantenuto il riferimento all’aspettativa di vita, mentre non si tiene conto della decorrenza della pensione.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

L’Inps aveva già chiarito, con il messaggio 9304 del 2/12/2014, che prenderà in esame tutte le domande di anzianità del regime Opzione Donna delle lavoratrici che hanno maturato i requisiti richiesti entro il 31 dicembre 2015, indipendentemente da quando comincerà a decorrere il trattamento pensionistico. La decisione dell’Istituto correggeva in parte il messaggio precedente 9231 del 28/11/2014 che precisava che le lavoratrici non dovevano presentare domanda prima della data del pensionamento.

Nella Legge di Stabilità la nuova disposizione contenuta nell’art 19 estende con chiarezza la possibilità di beneficiare del trattamento pensionistico per tutte coloro che hanno maturato i requisiti entro la fine del 2015 senza collegarla all’effettiva decorrenza della pensione. In concreto si tratta di un’interpretazione di una norma che una circolare aveva esplicitato in maniera troppo restrittiva.

Facebook promuove Slideshow: la condivisione video non è mai stata così efficiente

juventus immagini

La Juventus compie 118 anni: le immagini indelebili di una leggenda