in

Riforma pensioni 2015: come si potrà avere il rimborso di 500 euro

La riforma pensioni 2015 va avanti con il rimborso dei 500 euro a coloro i quali sono stati vittime della riforma Fornero. Si continua a lavorare per risolvere la difficile questione, relativa alla riforma dichiarata ilegittima dalla Consulta e adesso, il Governo dovrà risarcire coloro i quali non hanno percepito interamente la propria quota pensionistica. Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha annunciato qualche giorno fa che i rimborsi cominceranno ad essere effettuati questa estate, dal 1 agosto 2015.

3,7 milioni di pensionati dovranno ricevere una tranche di denaro, chiamata “bonus una tantum”, anche se di bonus non si tratta, visto che si parla di un risarcimento più che legittimo a chi è stato negato di avere i propri soldi. Chi percepisce una pensioni di 1.700 euro riceverà un bonus di 750 euro, chi ne percepisce 2.200 euro ne riceverà 450 euro, mentre chi ne percepisce 2.700 ne prenderà 278. Come ben noto, però, saranno esclusi da questi rimborsi chi supera il limite di 3200 euro.

Dal 2016 in poi, invece, i parametri cambieranno: chi percepisce 1.700 euro riceverà 15 euro al mese in più rispetto a prima, chi ne percepisce 2.200 ne riceverà 8 in più e chi riceverà 2.700 euro al mese riceverà 5 euro in più di “bonus”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Roma news lista Champions league

Roma calcio ultimissime, Strootman: “Pronto per la prossima stagione, sto bene”

offerte di lavoro NaturaSì 2015

NaturaSì offerte di lavoro maggio 2015: assunzioni in varie città