in

Riforma Pensioni 2015: mancano 6 miliardi, il Governo li cerca nel tesoretto

A seguito della bocciatura nella Riforma Pensioni 2015, del blocco della rivalutazione delle pensioni superiori a tre volte il minimo, da parte della Consulta, il Governo dovrà restituire, a quasi 6 milioni di pensionati, una cifra molto importante. Si parla di una cifra che si aggira tra i 5 e i 10 miliardi di euro. Così il Governo è alla ricerca di 5-6 miliardi di euro: sono in molti a indicare nel tesoretto da 1,6 miliardi di euro, trovato dal governo nelle pieghe del Def, una prima possibile, seppur parziale soluzione.

I pensionati in questione riceveranno tra i 1.000 e i 2.000 euro di rimborso come risarcimento di quanto perso. Le pensioni bloccate sono state quelle che, nel 2012, avevano un importo superiore a 1.446 euro lordi mensili e, nel 2013, quelle che avevano un importo superiore a 1.486 euro. Comunque, parte di questi rimborsi verranno riversati nelle casse dello Stato tramite la tassazione dell’Irpef. Al momento non si sa come questi verranno restituiti ma, da come sta ipotizzando il ministero dell’Economia, probabile l’approvazione di una legge ad hoc che rateizzi gli importi.

Seguici sul nostro canale Telegram

Ecco delle idee low cost per arredare casa per rinnovare la camera da letto

Idee low cost per arredare casa, ecco come rinnovare la camera da letto risparmiando

Maria De Filippi compleanno

Amici 14 anticipazioni quinta puntata Serale 9 Maggio 2015 duetti: Massimo Ranieri e Marracash si esibiranno sulle coreografie di Klaudia e Giorgio