in ,

Riforma pensioni 2015, modifiche al Senato: prepensionamento dipendenti delle province

Costa sta succedendo alla riforma delle pensioni contenuta nella Legge di Stabilità 2015 in discussione in questi giorni al Senato? Sono previste modifiche ai provvedimenti già approvati in prima lettura dalla Camera dei Deputati? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Sembrano fuori discussione le decisioni sul taglio delle pensioni d’oro e sullo stop alle penalizzazioni per i lavoratori precoci, cioè quelli che hanno maturato anticipatamente il diritto alla pensione. Sono inoltre in dirittura d’arrivo, per mezzo di un emendamento presentato dal Governo, nuove norme per la previdenza complementare.

Ma le modifiche più significative in discussione in queste ore al Senato riguardano i prepensionamenti di alcuni dipendenti pubblici, in particolare i dipendenti in esubero delle province. L’emendamento in discussione al Senato dovrebbe permettere al personale delle Province in soprannumero di accedere alla pensione con le vecchie regole fino al 2018.

La riforma delle amministrazioni locali del Governo Renzi, firmata dal Ministro Delrio, prevede infatti la riduzione del 50% del personale nelle province normali e il 30% di esuberi nelle province che diverranno Città Metropolitane. Non tutti, naturalmente, andranno in pensione: le province dovranno individuare entro il 31 marzo 2015 il personale che dovrà essere messo in mobilità e ricollocato in altri enti.

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Giornata disabilità 2014 intervista Frattini

Giornata internazionale disabilità 2014: intervista all’atleta sordo Marco Frattini

ballarò mario mori trattativa

L’ex capo del Ros Mario Mori ai microfoni di Ballarò: “Incontrai Ciancimino ma non fu trattativa”