in

Riforma pensioni 2015: novità attese per Quota 62, pensioni minime e lavoratori precoci

Nel Governo sembrano emergere opinioni differenti rispetto al tema dirompente della Riforma pensioni 2015. Da un lato la nomina del professore Tito Boeri, di cui sono note le posizioni critiche alla Legge Fornero, a presidente dell’Inps e le opinioni del ministro Poletti sulla necessità di affrontare strutturalmente il tema degli esodati, dall’altro il premier Matteo Renzi e il ministro dell’Economia Padoan che preferirebbero limitarsi a delle piccole modifiche della Legge Fornero. Sui lavoratori precoci si può tra intervenire come propone il presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, puntando su una soglia di uscita fissa per tutti a 62 anni con 35 di contributi oppure con almeno 41 di contributi indipendentemente dall’età.

Certamente la questione dei lavoratori precoci e dei lavori usuranti nonché la vertenza sul tema dell’opzione donna necessitano di interventi chiari e tempestivi. L’Inps che ha diffuso ieri i dati delle future proiezioni riguardanti le pensioni minime ha evidenziato una situazione drammatica in cui rischiano la povertà le future generazioni di pensionati. Ad oggi il minimo pensionistico è di 502 euro, se non si raggiunge questa cifra lo Stato provvede con il meccanismo integrativo. Se questo non avverrà più un lavoratore dipendente che matura mille euro netti ne prenderà di pensione 408, mentre un autonomo solamente 341.

Mentre la Legge Dini prevedeva una sorta di meccanismo compensativo ora chi avrà maturato 20 o trenta anni di contribuzione si potrà trovare assegni previdenziali veramente poveri. Perciò i futuri pensionandi aspettano con ansia i provvedimenti che il Governo vorrà prendere in materia di previdenza, subito dopo avere completato la fase dei decreti attuativi del Jobs Act, così come più volte ribadito dal ministro Poletti.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Sconto pena per Salvatore Parolisi

Melania Rea news a Pomeriggio 5, sconto pena Parolisi: la rabbia della famiglia Rea

Calciomercato Juventus Morata

Calciomercato Juventus: Morata potrebbe tornare al Real Madrid e Zamparini apre l’asta per Dybala