in

Riforma Pensioni 2015, novità Inps: donne in pensione a 57 anni

In merito alle ipotesi di riforma pensioni previste per il 2015, è attesa una circolare dell’Inps che dovrebbe apportare alcune novità per ciò che concerne le domande per accedere alla cosiddetta “Opzione Donna”. È rivolta a tutte le donne lavoratrici che abbiano maturato almeno 35 anni di contributi e 57 anni di età e che volessero andare in pensione. La circolare riaprirebbe i termini altrimenti scaduti ieri 30 novembre, presupponendo, però, che l’assegno subisca un taglio fino al 20%, in quanto calcolato con il sistema contributivo.

L’Inps riapre quindi l’Opzione Donna, cavalcando l’ormai avviata spinta ad introdurre elementi di flessibilità sui requisiti richiesti per congedarsi dal lavoro. Basti pensare, ad esempio, all’emendamento alla legge di Stabilità approvato alla Camera, proposto da Marialuisa Gnecchi (Pd), che ha annullato le penalizzazioni previste dalla riforma Fornero per coloro che vanno in pensione anticipata prima dei 62 anni d’età.

andrea loris stival madre accusata di omicidio potrebbe essere scarcerata

Santa Croce Camerina ultime notizie: “Andrea Loris Stival é stato strangolato” e in paese è panico

foto enrico rossi famiglia rom

Toscana, il presidente Rossi pubblica foto con famiglia rom ed esplode la polemica