in

Riforma pensioni 2015 novità su Quota 100, opzione donna, mini anticipo e mini pensione

Prosegue il lavoro istruttorio da parte del ministro Poletti per giungere ad una Riforma pensioni 2015 che superando le Legge Fornero in materia pensionistica agevola il raggiungimento dell’età pensionabile e dei requisiti necessari per andare in pensione. Il Ministro del Lavoro del Governo Renzi ha evidenziato l’assoluta necessità di avere una maggiore flessibilità per quei lavoratori che hanno verso il lavoro e finita la cassa integrazione sono rimasti senza fonte di reddito e non arrivano all’età pensionabile. Perciò occorre prevedere una modalità per l’uscita anticipata maturando i requisiti come Quota 100 per tutti, opzione donna, Quota 96, Mini anticipo e Pensione anticipata.

La soluzione di andare in pensione con la Quota 100 che può essere raggiunta con la somma di età anagrafica e contributiva potrebbe essere ottenuta attraverso l’abolizione dei limiti di età, per esempio già a 60 anni di età si potrebbe tornare ad andare in pensione se sono maturati 40 anni di contributi. L’altra proposta del Mini anticipo o Mini pensione serve a garantire a quei lavoratori che si trovano a due tre anni alla pensione e rimangono senza lavoro, l’opportunità di richiedere un anticipo di un assegno di 700 euro al mese fino ad arrivare all’età pensionabile. Una volta maturati i requisiti dalla pensione verranno detratte mensilmente delle rate per saldare il debito del Mini anticipo o della Mini pensione.

L’opzione donna offre la possibilità alle donne dipendenti di andare in pensione a 57 anni ed alle lavoratrici autonome a 58 entro il 31 dicembre 2015 se si hanno 35 anni di contributi. Il calcolo della pensione avverrà col sistema cotributivo e non il 70% dell’ultimo stipendio. Questo sistema introdotto dal Governo Berlusconi nel 2004 non aveva riscontrato grande favore tra le lavoratrici, ma la Riforma Fornero allungando l’età pensionabile ed eliminado le pensioni di anziantà ha posto molte donne davanti alla condizione di rimanere senza lavoro e senza pensioni per un periodo di tempo non breve.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Francesco Facchinetti e Alessia Marcuzzi

The Voice 2015, giudici: Francesco Facchinetti e papà ricevono gli auguri da Alessia Marcuzzi

striscia la notizia

Striscia la notizia, Tapiro d’oro a Sabrina Ferilli per lo screzio con Fabio Fazio