in

Riforma pensioni 2015 ultime notizie: approvata la Staffetta Generazionale nella Pa, assunzioni in cambio del part-time

Con l’approvazione del disegno di legge delega di riforma della Pubblica Amministrazione avvenuta ieri al Senato, è stata introdotta la staffetta generazionale. Il Governo dovrà definire in concreto quanto approvato con l’articolo 13 della riforma, i dipendenti pubblici con anche quelli del comparto della scuola quando si troveranno vicini, più o meno di due anni all’età per la pensione, potranno richiedere volontariamente il regime del part-time con una diminuzione sia dell’orario di lavoro che dello stipendio e così consentire l’assunzione di un altro giovane.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Coloro che sceglieranno questa opzione comunque oltre alla riduzione dello stipendio dovranno compensare i contributi tra part-time e tempo pieno. È stata bocciata la richiesta di mettere a carico dell’erario questa differenza e ciò rischia di risultare troppo oneroso per i dipendenti e potrebbe vanificare l’efficacia della misura. Il Governo dovrà esercitare la delega ricevuta dal Parlamento entro 18 mesi.

Sarà riformato il rapporto di lavoro dei lavoratori dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni. La proposta approvata si articola in questo modo: “Facoltà, per le amministrazioni pubbliche, di promuovere il ricambio generazionale mediante la riduzione su base volontaria e non revocabile dell’orario di lavoro e della retribuzione del personale in procinto di essere collocato a riposo, garantendo, attraverso la contribuzione volontaria ad integrazione ai sensi dell’articolo 8 del decreto legislativo n. 564 del 1996, la possibilità di conseguire l’invarianza della contribuzione previdenziale, consentendo nel contempo, nei limiti delle risorse effettivamente accertate a seguito della conseguente minore spesa per redditi, l’assunzione anticipata di nuovo personale, nel rispetto della normativa vigente in materia di vincoli assunzionali. Il ricambio generazionale di cui alla presente lettera, non deve comunque determinare nuovi o maggiori oneri a carico degli enti previdenziali e delle amministrazioni pubbliche“.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Isabella Falasconi e Mauro Donà il fidanzamento continua

Temptation Island 2 gossip: Isabella e Mauro non si sono lasciati, e il triangolo con Marta?

p7

Speaker portatile Bluetooth LG P7 NP7550: design discreto e connettività multipoint