in

Riforma pensioni 2015 ultime notizie: penalizzazioni “compatibili e congrue”, la Cisl dalla parte di Giuliano Poletti

La riforma delle pensioni continua a far discutere politici e sindacati, oltre ai tanti lavoratori precoci e pensionandi ansiosi di conoscere i provvedimenti del governo che nei prossimi mesi dovrebbero portare a un superamento delle storture targate Fornero.

Proprio ieri, in un’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti si è pronunciato a favore di decisioni che possano garantire una maggiore flessibilità in uscita, dichiarando che le penalizzazioni non potranno “essere insostenibili”. Un respiro di sollievo per quanti avevano accolto con crescente preoccupazione le precedenti parole del ministro, che al Meeting di Rimini ribadito l’esigenza di “trovare un punto di equilibrio tra la legittima e giusta esigenza di avere flessibilità in uscita e le risorse economiche”.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Come riportato da Ilcorriere.it, anche Annamaria Furlan, Segretario generale della Cisl, si è schierata a favore di Poletti, affermando che le penalizzazioni che derivano dalla flessibilità in uscita “devono essere compatibili e congrue”, in quanto “le pensioni degli italiani sono già molto basse”. Tra le priorità condivise con il governo c’è la revisione della legge Fornero, giudicata la “peggior legge pensionistica d’Europa”.

C’è ancora qualche speranza per il sistema delle quote proposto da Cesare Damiano? Tutto si gioca nelle prossime settimane.

assalto armato al circo orfei

Mestre, assalto armato al Circo Orfei: accoltellato un domatore, picchiato un trapezzista

Sony Xperia Z5

Sony Xperia Z5, Z5 Compact e Premium data uscita news: caratteristiche tecniche