in

Riforma pensioni 2015 ultime novità, Damiano: stop alle penalizzazioni ai precoci e via alla settima salvaguardia

Il 4 agosto riprende la discussione sulla questione delle pensioni per i lavoratori precoci in seno al comitato ristretto della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati: si affronterà il problema della settima salvaguardia per gli esodati e il blocco delle penalizzazioni per i lavoratori precoci che sono andati in pensione prima del 31 dicembre del 2014, come riportato dal sito PensioniOggi.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Il presidente della Commissione, Cesare Damiano, ritiene che non si possono avere differenze di trattamento tra lavoratori precoci che hanno maturato gli stessi anni di contribuzione, per cui lo stop alle penalizzazioni intervenuto per quei lavoratori andati in quiescenza dopo il primo gennaio 2015 deve essere esteso anche a coloro che sono usciti dal lavoro prima del 31 dicembre 2014, avendo conseguito il massimo di contributi necessari.

In quella sede la Commissione richiederà al ministero dell’Economia di quantificare le somme residue del fondo esodati, perché possano essere utilizzati a finanziare il pensionamento anticipato di altri 26mila lavoratori usciti dal lavoro nel 2011. Purtroppo l’inevitabile pausa estiva dei lavori parlamentari comporterà il rinvio di ogni decisione, lasciando in sospeso le legittime aspettative di quei lavoratori precoci che hanno subito la “beffa” della decurtazione dell’assegno pensionistico.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Ecco il nuovo vaccino contro ebola

Ebola vaccino, Oms: efficacia al 100%

Calici di stelle 2015

Calici di Stelle 2015: ad agosto eventi in tutta Italia, degustazioni di vino dalla Toscana alla Sicilia