in ,

Riforma pensioni 2015, ultime novità: estensione bonus degli 80 euro a pensionati e partite Iva

Dopo la Legge di Stabilità in via di definitiva approvazione alla Camera, probabilmente prima del Natale, riprendono vigore le notizie riguardanti un intervento legislativo sul tema delle pensioni, da parte del Governo Renzi. Si continua a guardare all’estensione del bonus di 80 euro, confermato con la legge di stabilità ai lavoratori a basso reddito, anche ai pensionati e alle partite Iva. Già nella stessa Legge di Stabilità sono contenute alcune novità sul tema pensionistico, partendo dai lavoratori dell’amianto con un allargamento del cosiddetto Fondo vittime dell’amianto al triennio 2015/2017.

=> Leggi anche: Riforma pensioni 2015: tutte le ipotesi

Il presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, Cesare Damiano, riafferma la proposta dei pensionamenti flessibili attraverso una revisione ampia del meccanismo della pensione anticipata, con il superamento di quanto introdotto dalla Legge Fornero. Il deputato piemontese, proveniente da una importante esperienza sindacale nella Cgil, propone di attivare i pensionamenti flessibili rivedendo il meccanismo previdenziale per dare soluzione alla famosa vertenza dei Quota 96, già nei decreti sulla “Buona Scuola”.

Si ipotizza anche di individuare i correttivi necessari per andare oltre all’attuale platea dei beneficiari del bonus di 80 euro, passando dai circa 10 milioni di italiani che ne usufruiscono agli incapienti, cioè quelli che hanno un reddito inferiore agli 8.145 euro, ed ai pensionati ed alle partite Iva.

Barbara d'Urso Elena ceste

Elena Ceste, ultimi aggiornamenti 22 dicembre: morta forse per arma da taglio, ecco perché

Claudia Galanti morte Indila

Claudia Galanti, la morte di Indila: la dedica di Arnaud Mimran a lei e alla figlia scomparsa