in

Riforma pensioni 2015 ultime novità: pensione anticipata a 57 anni con il sistema contributivo?

La proposta di riforma delle pensioni presentata dal presidente dell’Inps, Tito Boeri costituisce una delle principali ipotesi su cui verterà la discussione quando in autunno il Governo dovrà assumere le decisioni sulle misure di modifica della legge Fornero da inserire nella Legge di Stabilità. I punti salienti proposti da Tito Boeri sono cinque:

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Protezione sociale per gli ultra 55enni, una misura di sostegno attiva ai lavoratori rimasti senza reddito e ancora lontano dai requisiti per il pensionamento.
-Fine delle “ricongiunzioni onerose”.
-Armonizzazione dei trattamenti pensionistici e contributo di solidarietà per le pensioni più alte a partire dai 2500 euro lordi.
Contribuzione durante la pensione, per cui volontariamente alcuni titolari di pensione potrebbero continuare a versare contributi per potersi vedere aumentato il proprio trattamento previdenziale.
Pensionamenti flessibili, possibilità per i lavoratori di anticipare la pensione, ma con il calcolo dell’assegno pensionistico solo sulla base dei contributi versati, per Boeri si tratterebbe di penalizzazioni contenute, mentre i sindacati stimano decurtazioni intorno al 25/35%.

Il premier Matteo Renzi consapevole del fato che la riforma delle pensioni è una questione particolarmente avvertita da milioni di italiani è nello stesso tempo attenzionata dai vertici dell’Unione europea, con il suo stile di Governo che vuole sembrare dinamico e decisionista, avverte che si tratterà di una scelta più politica prima ancora che economica. La proposta Boeri ha suscitato e continua a suscitare la contrarietà sia dei sindacati che di molta parte politica a cominciare dal presidente della Commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano. Il presidente del Consiglio e segretario del PD già con il Jobs Act e la riforma della scuola ha scontentato un vasto mondo tradizionalmente vicino alla sinistra, ora il rischio è che una scelta del Governo di adozione del piano Boeri possa danneggiare il partito del premier sotto il profilo elettorale, ma si dovranno fare i conti con le questioni di bilancio e i paletti dell’Unione europeo.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Bruno Peres resta al Torino

Calciomercato Torino Ultimissime: Bruno Peres resta in granata

Dove vedere Inter-Crotone streaming gratis

Calciomercato Inter 2015, rosa: acquisti e le cessioni, come giocherebbe oggi