in

Riforma pensioni 2015 ultime novità: pensione anticipata e settima salvaguardia, ecco chi ne beneficerà

Arrivano altre notizie sul tema riforma pensioni 2015, in particolare, riguardanti la settima salvaguardia. Infatti, i lavori in Commissione Lavoro alla Camera sull’argomento sono ripartiti e, come riportato da PensioniOggi, verranno esaminati i tre disegni di legge depositati dai DEM e dalla Lega Nord per alleviare alcuni problemi causati dalla Legge Fornero, aspettando interventi più importanti sulla flessibilità in uscita.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

La proposta del PD è quella di estendere di un anno i profili di tutela aperti con la sesta salvaguardia, comprendendo anche i lavoratori destinatari del trattamento speciale edile, i lavoratori titolari di indennità di mobilità ordinaria cessati dal servizio dopo il 30 settembre 2012 e coloro che non hanno potuto usufruire della mobilità a causa del fallimento dell’impresa. Se venisse accettata questa proposta, i salvaguardati sarebbero 26mila in più. Strettamente connesso a ciò, il PD ha pensato anche alla pensione anticipata dei quota 96 della scuola, oltre che ai requisiti pensionistici relativi ai macchinisti ferroviari e allo stop alle penalizzazioni per gli assegni liquidati prima del 2015.

Per quanto riguarda, invece, la proposta della Lega Nord, si parla soprattutto di concessione di una salvaguardia definitiva, ossia non legata a vincoli temporali. Gli interessati, in questo caso, sarebbero circa 50mila e, ovviamente, questa proposta è quella più apprezzata dai Comitati degli esodati. La Lega, inoltre, ha pensato anche ad una categoria di lavoratori che erano stati dimenticati: si tratta dei c.d. quindicenni, degli autorizzati ai volontari prima del 20 luglio 2007 e dei lavoratori in mobilità ordinaria fino al 31 dicembre 2007.

Altre misure previste dalla proposta della Lega, sarebbero quella di estendere le pensioni a 64 anni per i lavoratori del pubblico impiego che abbiano maturato la quota 96 entro il 2012, la risoluzione dell’opzione donna e l’approvazione dei requisiti di pensionamento diversi da quelli vigenti nell’AGO per i macchinisti ferrovieri e per gli addetti del settore marittimo.

L’obiettivo è quello di arrivare ad adottare un testo base e farlo arrivare in Aula per l’approvazione definitiva prima della legge di stabilità. La discussione non sarà breve e facilmente risolvibile ma i presupposti fanno presagire fiducia.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

loris stival ultime notizie

Loris Stival news: 55enne accusa dell’omicidio l’ex arcivescovo di Agrigento

Dipendenza tablet, smartphone e videogiochi bambini e adolescenti

Smatphone, tablet e videogiochi: bambini e adolescenti a rischio dipendenza