in

Riforma pensioni 2015 ultime novità: pensioni anticipate, anche Enrico Morando è d’accordo

Il vice ministro dell’Economia, Enrico Morando, in un’intervista al quotidiano La Stampa è tornato a parlare della riforma delle pensioni dichiarando di essere favorevole alle pensioni anticipate, quindi ad introdurre meccanismi che diano maggiore flessibilità ai lavoratori che consentano un’uscita anticipata dal lavoro: “Purché la riforma si autofinanzi. Se invece fosse necessario stanziare risorse, faremmo un errore”.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Sulla penalizzazione del 3% qualora il lavoratore scegliesse di andare in pensione in anticipo, raggiunti i 60 anni di età, senza gravare sui conti pubblici, Morando ha spiegato: “Cosi’ dice il presidente dell’Inps, Tito Boeri, ma ho letto stime superiori. C’e’ chi propone di tenere conto dell’attesa di vita, chi un prestito previdenziale. Qualunque soluzione neutrale per le casse dello Stato va bene”. Poi il viceministro ha sottolineato che l’Italia dopo la Grecia: “Siamo ancora il Paese europeo con la spesa per pensioni piu’ alta in rapporto alla ricchezza prodotta, mentre investiamo meno di altri in sussidi di disoccupazione e politiche sulla casa. E poiche’ siamo un partito di sinistra…”.

Mentre in tema di riduzione della pressione fiscale, sull’opposizione di diversi esponenti della sinistra democratica all’abolizione delle tasse sulla prima casa Morando ha spiegato: “Stiamo ipotizzando un intervento di riduzioni fiscali da 45 miliardi di qui al 2018, il 10% riguarda i patrimoni immobiliari. Non nego si tratti di una questione vera. Ora non vorrei inscenare con la minoranza Pd un dibattito sulla casa. Cerchiamo una soluzione, ma senza animosita”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Commissione Europea stage retribuiti 2015-2016: bando, scadenze e requisiti

Donna violentata Varese

Turista americana violentata a Sorrento, scattano due arresti