in

Riforma pensioni 2015 ultime novità: per Matteo Renzi “Flessibilità possibile subito”

Il premier Matteo Renzi è tornato a parlare della riforma delle pensioni nella sua rubrica del quotidiano l’Unità, in cui in risposta ad un lettore che gli chiedeva ragguagli ha scritto:  “Spero che la flessibilità in uscita sia realizzabile già con questa legge di stabilità. Ti assicuro che una persona come il ministro Padoan è tra le più sensibili sull’argomento. Dobbiamo però gestire le scelte fatte dai ministri e dai governi precedenti. Ti assicuro che lo faremo con buonsenso e ragionevolezza“. Renzi ha così confermato l’orientamento del Governo che in questi ultimi giorni sta valutando le modalità di introduzione di una maggiore flessibilità entro dei limiti di compatibilità per la finanza pubblica.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Matteo Renzi ribadisce che si dovrà trovare un equilibrio tra un sistema previdenziale che non scarichi i propri costi sulle future generazioni e la possibilità per chi lo voglia di poter uscire in anticipo dal posto di lavoro, accettando una decurtazione sul proprio trattamento previdenziale.

Così nonostante i dietrofront delle ultime settimane, sembra essere possibile l’introduzione di meccanismi di flessibilità in uscita all’interno della Legge di Stabilità 2016. Il provvedimento sarà discusso a metà ottobre, all’attenzione rimangono, in particolare, i disoccupati, gli esodandi, rimasti esclusi dai decreti di salvaguardia già approvati e le donne lavoratrici che dal 2016 rimarranno fuori  dal regime Opzione Donna che consente il pensionamento anticipato, con 35 anni di contributi e il ricalcolo contributivo dell’assegno.

 

Grande Fratello 14, Alessandro bacia Federica: è il più veloce nella storia del programma

news scandalo emissini

Scandalo Volkswagen ultime notizie: “L’Ue sapeva tutto dal 2013”