in

Riforma pensioni 2015 ultime novità: precoci ed esodati, prepensionamento e penalizzazioni

Il presidente dell’Inps Tito Boeri, è sempre più convinto di avere fatto la proposta migliore per modificare la Legge Fornero, delineando l’adozione di un sistema contributivo per tutti i lavoratori, sia pure su base volontaristica: “La flessibilità nell’ambito del sistema contributivo è sostenibile e se si può garantire maggiore possibilità di scelta ai lavoratori perché non farlo ?”

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Il meccanismo proposto non risolverebbe, però, la situazione dei lavoratori precoci che attendono un provvedimento ad hoc non essendo pensabile per loro andare in pensione con oltre quarant’anni di contributi e con un assegno mensile penalizzato. Lo stesso Tito Boeri d’altro canto aveva dichiarato a margine della sua audizione in Commissione Lavoro alla Camera: “Le pensioni di chi decidesse di anticipare la propria uscita dal lavoro devono essere più basse, altrimenti significherebbe trasferire il costo dell’operazione sulle generazioni future”.

Il governo di Matteo Renzi dovrà, dunque trovare un equilibrio tra una maggiore equità del sistema previdenziale, la libertà di scelta dei lavoratori in relazione al loro progetto di vita e la sostenibilità economico finanziaria delle stesse misure che non posso gravare in eccesso sulla fiscalità generale, ma che non

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

La casa in legno una scelta economica ed ecologica

Casa di legno: una scelta economica ed ecologica

Guerrina Piscaglia ultime news

Guerrina Piscaglia, ultime news a Estate in diretta: nessun complice per padre Gratien