in

Riforma pensioni 2015 ultime novità: prepensionamenti, flessibilità in uscita ed estensione dell’opzione donna

Sulla riforma pensioni 2015 ci si continua ad arrovellare sulle misure da introdurre per superare le rigidità della Legge Fornero con una maggiore flessibilità in uscita dal lavoro verso il pensionamento. La proposta di avere più opportunità per accedere prima al prepensionamento deve però essere sostenibile per la finanza pubblica.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Uno degli strumenti di flessibilità è attualmente l’opzione donna che serve ad aiutare l’uscita per le lavoratrici ed autonome che attualmente scade al 31 dicembre 2015 e che molti chiedono di estendere. Questa opzione consente alle lavoratrici di accedere alla pensione con 57 anni di età e 35 di contributi per le dipendenti e 58 anni per le autonome. L’aspetto negativo di questo pensionamento anticipato è quello che le pensioni vengono calcolate con il sistema contributivo e non con il più vantaggioso retributivo con una decurtazione del trattamento previdenziale intorno al 25-30%.

Però, a dimostrazione che le scelte di vita dei lavoratori sono legate a molti fattori per cui c’è una notevole diversità di valutazione, malgrado queste forti penalizzazioni parecchie lavoratrici hanno scelto l’opzione donna tanto che queste sono aumentate da 1377 nel 2011 a 5246 nel 2012 e più che raddoppiate con 11527 nel 2014. La scadenza del 2015 secondo quanto previsto da una circolare dell’Inps viene contestata da molti che hanno avviato una class action contro il Governo in caso di mancata proroga. Attualmente alle lavoratrici madri per ogni figlio viene dato un bonus di anticipo sull’età pensionabile di quattro mesi fino ad un massimo di un anno. Viene avanzata la proposta di incrementare il bonus figli fino ad un anno per ogni figlio. Se sparisse l’opzione donna, ad esempio una lavoratrice nata nel 1957 che già avesse 35 anni di contributi, entro il 2105 potrebbe utilizzare questa opzione, ma in caso contrario l’attesa per la pensione durerebbe fino ai 68 anni circa cioè fino al 2025, ecco perché il governo Renzi aprire al mantenimento di questa importante opportunità per le lavoratrici.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

cameron diaz film figli marito

Cameron Diaz: “Potrei adottare dei bambini”

Ecco l'oroscopo di coppia pesci e cancro affinità di coppia

Affinità di coppia oroscopo: Pesci e Cancro la relazione ideale