in

Riforma pensioni 2015 ultime novità: Quota 41 senza penalizzazioni per i lavoratori precoci, ecco l’obiettivo di Damiano

La Quota 41 per i lavoratori precoci e la proroga per l’Opzione Donna restano i temi caldi del dibattito sula riforma delle pensioni che continua in questo caldo agostano. Ieri per le donne è arrivata un importante successo con l’accordo tra Inps e Ministero dell’Economia che ha dato parere favorevole per il regime sperimentale che consente il pensionamento anticipato delle donne a 57 anni di età e 35 di contributi. Ora tocca ai lavoratori precoci che si aspettano che il presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, riesca a strappare l’approvazione del sistema delle Quote con i 41 anni di contributi senza limiti di età per i lavoratori che hanno iniziato la loro carriera lavorativa giovanissimi.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Il lavoratori si aspettano febbrilmente l’abbattimento della rigidità dell’attuale sistema previdenziale adottato dall’ex premier Monti e dal suo ministro Fornero con la Quota 97 e la Quota 91 che permetterebbero l’uscita dal lavoro a 62 anni di età con 35 di contributi con un massimo di penalizzazione dell’8% che si azzererebbe a 66 anni, e l’accesso al pensionamento senza limiti di età per i lavoratori che hanno già versato 41 anni di contributi.

Le lavoratrici si battono per la proroga dell’Opzione Donna fino al 2018 e non si accontentano di un successo parziale, mentre i lavoratori precoci hanno fiducia che il presidente Damiano gli faccia conseguire la seconda grande vittoria con l’approvazione del suo disegno di legge 857 e con l’annullamento delle penalizzazioni per i lavoratori precoci che sono andati in pensione prima del 2015. La segretaria della Cgil, Susanna Camusso ha ribadito il suo impegno per l’adozione della Quota 41 e la forte contrarietà al contributivo proposto da Tito Boeri.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

pantalone che ricarica smartphone

Hello Jeans è il pantalone che ricarica lo smartphone: ecco l’ultima trovata dell’estate 2015

Allergie alimentari nei bambini, il latte d’asina è la nuova medicina da Expo 2015