in

Riforma pensioni 2015 ultime proposte di flessibilità: prestito pensionistico, pensione anticipata o quota 100?

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, due giorni dopo il responso della Consulta che non ha accolto la proposta di referendum abrogativo della Riforma Fornero sulle pensioni, a margine di un convegno presso la Luiss, ha commentato che in mancanza di interventi da parte del Governo in tema di previdenza con l’attuale sistema, l’Italia rischia “un problema sociale”.

Il Governo, dunque, ha al vaglio diverse ipotesi d’intervento per consentire a coloro che sono vicini alla pensione o hanno perso o rischiano di perdere il lavoro, di andare in pensione. Poletti ha parlato della necessità di introdurre uno strumento flessibile che permetta a queste persone di raggiungere i requisiti indispensabili per raggiungere il pensionamento.

Il ministro non ha anticipato quali misure il Governo potrebbe adottare, ma alla domanda se l’intervento governativo potesse consistere nel prestito pensionistico, cioè nella possibilità di anticipare l’uscita dal lavoro attraverso, appunto un “prestito” che andrebbe restituito con una trattenuta sull’assegno pensionistico del 10-15%, ha spiegato che è una delle tante ipotesi allo studio del Governo. Per i lavoratori non sarebbe la soluzione migliore che, invece, preferirebbero una delle due proposte dell’ex ministro Cesare Damiano: o la pensione anticipata a partire già da 62 anni di età e 35 di contributi, con penalizzazioni che partono dall’8%, diminuendo con l’aumentare dell’età o dei contributi con i quali si va in pensione, o la famigerata quota 100, un’uscita dal lavoro senza penalizzazioni al raggiungimento di questa somma tra età

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

week end toscana terme

Offerte per un week end romantico alle terme in Toscana

Massimo Giuseppe Bossetti Filmato dell'arresto a Quarto Grado

Omicidio Yara, la sorella di Massimo Bossetti a Pomeriggio 5 dice al fratello di tenere duro