in

Riforma pensioni 2015 ultimissime novità: prepensionamenti e quota 100 per tutti

Il 2015 con ogni probabilità porterà una revisione della Legge Fornero che ha “intrappolato” con un “grande scalone” diverse categorie di lavoratori in attesa della pensione. Sono attesi modifiche strutturali che possono portare al pensionamento anticipato, soprattutto dei lavoratori precoci. La proposta che suscita le maggiori attenzioni sembra quella del presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, Cesare Damiano con la pensione di vecchiaia o la quota 100.

Anche il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha affermato che è necessario un correttivo previdenziale anche per evitare possibili tensioni sociali, garantendo maggiore flessibilità per l’uscita dal lavoro. Anche se il ministro ha ipotizzato un intervento dopo la completa definizione dei decreti attuativi della riforma del Lavoro, il famoso Jobs Act. Già da gennaio 2015 i lavoratori precoci andranno in pensione con 42 anni e sei mesi di contributi senza penalizzazioni, indipendentemente dall’età, questa depenalizzazione potrebbe essere estesa a coloro che sono andati in pensione prima del 2015 incappando però nella riforma Fornero.

Le ultime notizie attendibili sulla Riforma delle Pensioni 2015 riguardano le due proposte dell’ex ministro Cesare Damiano. La prima relativa alla quota 100 per tutti senza penalità che consentirebbe di andare in pensione quando si raggiunge 100 sommando età contributiva e anagrafica ad esempio 58 di età e 42 di contributi. La seconda, verso la quale sembra propendere maggiormente il Governo Renzi è il prepensionamento a 62 anni di età e 35 di contributi con un sistema di penalizzazioni a scalare con un massimo dell’8% che diminuisce con l’aumento degli anni di contributi o dell’età anagrafica.

brozovic calciomercato inter

Calciomercato Inter ultimissime: Brozovic ufficiale, ecco le cifre

Don Sergio Occhipinti attraverso Facebook raggiunge i suoi parrocchiani

Italia, notizie curiose: sacerdote guida spirituale attraverso Facebook