in

Riforma pensioni 2016 news oggi: Ape social, nessun taglio per disoccupati e fasce deboli

Emergono indiscrezioni sui dettagli del progetto di Anticipo pensionistico che il Governo presenterà ai sindacati nell’incontro conclusivo della fase di confronto sulla riforma delle pensioni che si terrà il prossimo 12 settembre. La misura, che sarà inserita nella legge di Bilancio, permetterà ai lavoratori nati nel triennio ‘51/’53 di andare in pensione con un massimo di anticipo fino a tre anni.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

La penalizzazione dell’Anticipo sembra che sarà molto basso, tanto che i tecnici hanno ribattezzato il provvedimento “Ape social”, cioè una pensione che ha anche l’intento di tutelare le fasce più deboli a partire dai disoccupati. Per questi ultimi la penalizzazione non dovrebbe mai superare il 3% l’anno, o anche lo zero per cento nella maggioranza dei casi. “L’Ape social” si baserà sul reddito personale, quindi non ci dovrebbero essere tagli per chi percepirà fino a 1.500 euro lordi al mese, cioè la maggioranza dei beneficiari dell’Ape e i tagli dall’1% l’anno per chi percepirà un assegno di 2mila euro lordi. Fino al 3% per gli assegni da 3 mila euro al mese lordi.

L’Ape social sarà diretta ai disoccupati, inabili che hanno avuto un incidente sul lavoro e disabili. Ne potrà usufruire anche chi ha un familiare disabile a carico fino al primo grado di parentela. Forse potrebbero rientrarci anche chi svolge lavori considerati “gravosi e pericolosi” come gli operai dell’edilizia, gli infermieri, i macchinisti dei treni e gli autisti di tram e bus. Governo e sindacati non hanno ancora definito le categorie che entreranno nel beneficio. Si prevede che l’uscita anticipata volontaria non verrà scelta da molti lavoratori poiché la penalizzazione del 5% potrebbe convertirsi in una decurtazione dell’assegno pari al 15% annuo, fino a un massimo del 18% sugli importi netti, variabili a causa delle addizionali locali. Alla fine il vantaggio potrebbe essere solamente per le categorie deboli e con pensioni basse che rientrano nelle detrazioni fiscali.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Asus zenfone 3 laser conferenza

Asus Zenfone 3 laser, ZenWatch 3, Zenpad 3 8.0 news: ecco tutti i device svelati alla conferenza

Antonio Tizzani nuove dichiarazioni

Caso Gianna del Gaudio Quarto Grado ultime news: la vicina ha sentito una lite, ma non ha visto nessuno