in

Riforma pensioni 2016 ultime notizie: donne, pensione di vecchiaia e requisiti anagrafici, Cesare Damiano risponde agli ‘euroburocrati’

É sempre il tema riforma pensioni a tenere banco in questo primo scorcio di 2016 e le ultime notizie riguardanti l’argomento donne, pensione di vecchiaia e requisiti anagrafici arrivano da Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, che ci ha tenuto a rispondere agli ‘euroburocrati’ con queste parole:

Sappiamo dell’esistenza di una procedura di infrazione comunitaria nei confronti dell’Italia, riguardante la differenza strutturale per l’accesso alla pensione anticipata che esiste tra uomini e donne. Si tratta dei 41 anni e 10 mesi di contributi utili per raggiungere i requisiti anagrafici per le donne, e i 42 anni e 10 mesi – ha continuato Cesare Damiano per raggiungere i requisiti anagrafici per gli uomini per accedere alla pensione, indipendentemente dall’età“.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA PENSIONI 2016

“Diciamo subito di no se l’Europa pensa che si debba ripetere la scelta fatta al tempo per l’innalzamento dell’età di vecchiaia per le donne del pubblico impiego (da 60 a 65 anni). Il rigorismo contabile degli euroburocrati liberisti – ha continuato poi Cesare Damianonon assicura le esigenze di equità e giustizia sociale che il Paese ci chiede”. Il Presidente della Commissione Lavoro ha poi concluso affermando che è possibile ipotizzare che, per equiparare l’età per la pensione di vecchiaia di uomini e donne, i 41 anni e 10 mesi di contributi diventino un requisito valido per tutti, indipendentemente dal sesso.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

nomi femminili, nomi femminili italiani, nomi femminili francesi, nomi femminili corti, nomi femminili belli, nomi femminili particolari, nomi femminili rari,

Nomi femminili italiani e francesi: corti, belli e particolari

Dove vedere Ternana-Benevento Serie B diretta tv

Serie B 2016 risultati e classifica, il Cagliari c’è, volano Trapani e Bari