in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: esodati, donne, part-time, no tax area e flessibilità tutti i dettagli della Legge di Stabilità

Dopo alcune polemiche delle opposizioni sul mancato deposito della Legge di Stabilità approvata dal Consiglio dei Ministri, inizia al Senato, in Commissione Bilancio, il confronto tra i gruppi parlamentari per la sua approvazione che si concluderà entro la fine del 2015. Nel corso del lungo passaggio nelle due Camere con molta probabilità saranno introdotte diverse modifiche ai provvedimenti inseriti. Le novità riguardanti la materia pensionistica in atto sono principalmente: il provvedimento di settima salvaguardia per gli esodati, il part-time di accompagnamento alla pensione per i lavoratori ultra sessantatreenni nel settore privato, l’estensione di un anno per l’Opzione Donna, l’allargamento della no tax area per alcune categorie di pensionati.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Il provvedimento di salvaguardia riguarda altri 26mila di lavoratori con l’estensione di un anno della tutela già prevista nella sesta salvaguardia. Ora vengono anche inseriti i lavoratori in mobilità provenienti da aziende fallite e del settore edilizio. Per quanto riguarda quei lavoratori che nel 2011 assistevano parenti e disabili, vengono tutelati solo chi assisteva figli con gravi disabilità. In via sperimentale nel periodo dal 2016 al 2018 i dipendenti del settore privato, se uomini con 63 e sette mesi, se donne con 62 e sette mesi, possono accedere a un part-ime tra il 40 e il 60%. Ciò potrà avvenire con la sottoscrizione di un accordo con l’azienda che verserà i contributi u busta paga , mentre lo Stato riconoscerà i contributi figurativi, in questo modo il lavoratore al momento dell’effettivo pensionamento otterrà l’intero assegno.

Sull’Opzione Donna c’è l’estensione per un altro anno, le lavoratrici che entro il 31 dicembre 2015 raggiungono i requisiti dei 57 anni e tre mesi di età e 35 anni di contribuzione potranno scegliere il regime Opzione Donna con il calcolo del trattamento previdenziale attraverso il sistema contributivo. In questo modo vengono “sterilizzate” le due circolari del 2012 dell’Inps che avevano dato un’interpretazione restrittiva e ridotto di un anno questa possibilità di uscita. Rimane la richiesta di eliminare l’applicazione della speranza di vita e delle finestre temporali. Per il 2017 è stato previsto l’allargamento della no tax area, con lo scopo di proteggere l’assegno dei pensionati che hanno più di 75 anni e un reddito fino a 8 mila euro. Resta calda la discussione per la mancata previsione della possibilità anticipata dal lavoro con l’attuale rigida soglia di età pensionabile prevista dalla Legge Fornero.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

gemma galgani uomini e donne Trono over

Uomini e Donne Trono over: Gemma Galgani lavora con Fiorello, lascerà il programma?

Pronostici Serie A calcio oggi, consigli sulle scomesse 10a giornata