in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: esodati, Opzione Donna e disoccupati, quali gli interventi del Governo?

Per il governo di Matteo Renzi sono le ultime giornate di intenso lavoro per definire le misure della prossima Legge di Stabilità. Il premier Matteo Renzi deve prendere le decisioni finali sulle proposte rimaste sul tavolo per quanto riguarda le modifiche alla Legge Fornero sul sistema pensionistico e in proposito ha incontrato i ministri dell’Economia e del Lavoro, Pier Carlo Padoan e Giuliano Poletti. Una misura di flessibilità riguardante tutte le categorie di lavoratori potrebbe essere esclusa e rinviata al 2016, mentre è molto più probabile che possa riguardare una platea più limitata di lavoratori come le lavoratrici e quelli a rischio di restare disoccupati.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Un accordo già raggiunto in Commissione Lavoro alla Camera per quanto riguarda la questione degli esodati con la settima salvaguardia e la proroga dell’Opzione Donna dovrebbe trovare il consenso e l’approvazione dello stesso Governo. Rimane un’ipotesi in campo come il prestito pensionistico attraverso un accordo e lavoratori con i costi condivisi tra le imprese gli stessi lavoratori pensionandi e in maniera residuale lo Stato. Sullo sfondo i tecnici di Palazzo Chigi mantengono la soluzione dell’uscita anticipata dal lavoro con 63 anni e sette mesi di età e 35 anni di contribuzione e una decurtazione del trattamento previdenziale tra il 10 e il 12%.

Il Governo potrebbe utilizzare lo strumento della Legge Delega come uno dei collegati alla manovra economica per avere un altro anno da impiegare per una più organica e strutturale riforma del sistema previdenziale. Intanto la Rete dei Comitati degli esodati con un proprio comunicato incalza il Governo reclamando il mantenimento degli impegni assunti, ricordando che gli esodati non sono disponibili a subire la beffa di eventuali penalizzazioni e che le risorse da impegnare sono disponibili attraverso le economie dei sei precedenti provvedimenti di salvaguardia.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

thomas edison proietta il primo film

Thomas Alva Edison: ecco l’uomo che realizzò il primo film nella storia del cinema

pedofilia chiesa

Don Gino Flaim dichiarazioni shock: “Capisco la pedofilia, i bambini cercano affetto, qualche prete ci casca”