in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: flessibilità col contributo di solidarietà, Tommaso Nannicini replica a Tito Boeri

L’idea del presidente dell’Inps, Tito Boeri, di finanziare la maggiore flessibilità del sistema previdenziale che a suo avviso dovrebbe essere adottato al più presto, in parte con un contributo di solidarietà da chiedere alle pensioni erogate col sistema contributivo e di importo più alto, non trova d’accordo diversi esponenti del Governo dal sottosegretario Tommaso Nannicini, al viceministro Enrico Zanetti.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Il sottosegretario, Tommaso Nannicini, ha affermato: “Non c’è nessuna istruttoria né tecnica, né politica sui contributi dalle pensioni”. Mentre il coordinatore del team sulle questioni previdenziali, insediato da Matteo Renzi a Palazzo Chigi, ha confermato che il Governo nella prossima Legge di Stabilità intende ripristinare alcuni elementi di flessibilità nel sistema previdenziale: “Senza tornare indietro rispetto all’equilibrio finanziari e di equità tra le generazioni che già c’è nel nostro sistema pensionistico”.

Mentre Boeri era tornato a ribadire che è necessario introdurre al più presto la possibilità di poter andare i pensione con un anticipo di tre anni a 67 anni e sette mesi, accettando in cambio una decurtazione sulla futura pensione intorno al 9%. Il presidente dell’Inps considera un atto di equità che la misura di pensionamento anticipato per sbloccare il mercato del lavoro e favorire l’ingresso dei giovani, possa essere in parte finanziato attraverso un prelievo di solidarietà sulle pensioni di importo più alto. L’Inps ha rilevato che ci sono circa 500mila italiani che usufruiscono del trattamento previdenziale da ben 40 anni e che percepiscono una pensione calcolata col sistema retributivo che garantisce pensioni molto più remunerative rispetto ai contributi versati.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

erogazione mutui, erogazione mutui 2015, statistiche italia erogazione mutui, concessione mutuo,

Erogazione mutui 2015: continua il trend positivo con un +70,6% rispetto al 2014

Dimissioni Renzi

Silvio Muccino Arena: Gabriele Muccino risponde alle accuse con due gif