in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: flessibilità, precoci, Opzione Donna ed esodati, settimana di cambiamenti?

La settimana entrante potrebbe essere più interessante sul fronte della riforma delle pensioni, rispetto a quella passata. L’Associazione Lavoro & Welfare ha organizzato un pubblico dibattito al quale dovrebbe partecipare il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, che nell’occasione si esprimerà sulle intenzioni del Governo rispetto alle innovazioni da adottare sul sistema pensionistico. Anche se prevale la cautela e il Governo sembra essere ancora non nella fase delle decisioni, ma in quella della valutazione sulle misure previdenziali da mettere in campo. La conferma viene dalle esternazioni del Viceministro del Tesoro, Enrico Zanetti, il quale ha dichiarato che per ora l’esecutivo non ha pronte novità sulle pensioni.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Il 1° marzo è la data entro la quale i lavoratori esodati devono presentare all’Inps o alla Direzione Territoriale del Lavoro, la domanda per poter accedere alla settima salvaguardia. Mentre le lavoratrici che chiedono la proroga di Opzione Donna al 2018, dopo la loro partecipazione alla manifestazione di giorno 18 a Roma insieme ai lavoratori precoci, hanno ricevuto un incoraggiamento sulla loro richiesta dall’esponente del Pd Maria Luisa Gnecchi, che pur non nascondendo le difficoltà per raggiungere questo risultato ha garantito il massimo impegno.

Sul fronte sindacale Susanna Camusso, leader della Cgil, insiste sulla priorità della flessibilità in uscita: “Un sistema così rigidamente costruito sta costruendo un vincolo a rimanere al lavoro in condizioni difficilissime, ad anzianità sempre più elevate ed all’impossibilità per i giovani di entrare nel mondo del lavoro”. Il giudizio del sindacato è che occorra distinguere tra le tipologie di lavoro e l’aspettativa di vita: “Un sistema di riordino con il quale si è intervenuti sul sistema previdenziale, ricostruire un’aspettativa pensionistica civile e possibile per i giovani, sia per quelli hanno una discontinuità contributiva, sia per quelli stanno entrando ora nel mondo del lavoro”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

bere acqua e limone fa benissimo

Limone: proprietà e benefici della buccia

sciopero treni cancellazione

Annullato sciopero treni 22 febbraio 2016: domani trasporti Trenitalia regolari