in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: lavoratori precoci, emendamenti alla Legge di Stabilità aprono qualche spiraglio

Una delle ultime novità sul capitolo previdenziale riguarda la questione dei lavoratori precoci. Tra gli emendamenti presentati alla Legge di Stabilità nella Commissione Lavoro della Camera presieduta da Cesare Damiano c’è quello firmato dai deputati Bolognesi- Gnecchi che si propone di estendere a quei lavoratori che sono andati in pensione nel triennio 2012- 2014, avendo raggiunto la massima anzianità contributiva, l’annullamento di ogni forma di penalizzazione così come è avvenuto per l’anno 2015.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Resta il fatto che comunque quello che interessa maggiormente la categoria dei lavoratori precoci, che si caratterizzano per una lunga carriera lavorativa iniziata in giovane età, è la possibilità di uscire dal lavoro per il pensionamento avendo raggiunto i 41 anni di contribuzione senza limiti di età e senza decurtazioni sul trattamento previdenziale, così come è stato proposto dal Ddl di Cesara Damiano.

Nuoce all’aspettativa sulla Quota 41 di rinviare la questione più in generale della maggiore flessibilità in uscita al 2016.  I lavoratori resi diffidenti e poco fiduciosi dai ripetuti annunci del Governo che finora non si sono concretizzati, non demordono e continuano la loro bataglia su questa vertenza, nella loro strada trovano il sostegno di parte sindacale e di pezzi importanti sia della minoranza del Pd che delle opposizioni presenti in Parlamento.

caso yara news bossetti

Caso Yara ultime news: la moglie di Bossetti riceve offerte dalla Parrocchia

ricette la prova del cuoco

Ricette dolci prima del Tiggì: panettoncini ripieni alla crema di zabaione