in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: lavoratori precoci, esodati e pensioni minime, i politici d’accordo a risolvere?

Nella puntata del 2 maggio, la trasmissione di Retequattro, Quinta Colonna, condotta da Paolo Del Debbio, ha dedicato un ampio spazio al tema delle pensioni. Da Torino un presidio di lavoratori precoci ha potuto affermare con forza la richiesta per cui si battono da diversi mesi, ovvero di poter andare in pensione con 41 anni di contributi senza limiti anagrafici e senza penalizzazioni, così come previsto nel ddl 857 presentato dal presidente della Commissione Lavoro alla Camera, Cesare Damiano. A sostegno del disegno di legge che risolverebbe la loro questione, i lavoratori precoci hanno chiesto a tutti gli italiani di firmare la petizione online.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Durante la trasmissione si sono affrontati diverse tematiche, oltre alla questione dei lavoratori precoci, come quella delle pensioni minime, considerate troppo inique e poco dignitose.Tra gli ospiti in studio, Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista,  il quale ha sostenuto che 40 anni di contribuzione sarebbero più che sufficienti per accedere alla pensione e sarebbe necessario tagliare le pensioni d’oro. Mentre l’onorevole Titti Di Salvo esponente del Pd e membro della Commissione Lavoro di Montecitorio, ha assicurato che allo studio ci sono diverse ipotesi di modifica della legge Fornero, già in parte modificata con l’ultima Legge di Stabilità, riferendosi in particolare alla settima salvaguardia con la quale si sono tutelati oltre 170mila esodati. In generale tutti gli ospiti in studio, dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia a Daniela Santanchè esponente di Forza Italia, al senatore Roberto Formigoni di Ncd, hanno concordato sull’opportunità di avere pensioni che permettano una vita più dignitosa e su un abbassamento dell’età pensionabile.

Un argomento in cui le differenze sono state più accentuate è stato l’invio della cosiddetta “Busta Arancione”, fortemente voluta dal presidente dell’Inps, Tito Boeri. In questi giorni le informazioni contenute nelle prime buste recapitate ai lavoratori italiani, sembra che stiano creando molto sconforto per la prospettiva a tinte fosche che attende i giovani lavoratori quando potranno e dovranno andare in pensione. gli ospiti in studio si sono divisi tra chi come la Di Salvo, ritiene giusta l’operazione trasparenza e chi come Daniela Santanchè ha parlato di “terrorismo sociale” o Luca Zaia che l’ha giudicata un’operazione per incentivare il ricorso alla previdenza integrativa.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Velvet Italia facebook

Programmi tv stasera 3 Maggio: Semifinale di Champions League Bayern Monaco-Atletico Madrid e Velvet

isola dei famosi 2016

Isola dei famosi 2016 finale, Gracia De Torres e Paola Caruso in nominations: ecco perché