in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: lavoratori precoci, presidio a Montecitorio per la Quota 41

Al centro del dibattito politico c’è sempre il tema delle pensioni, in particolare la discussione ruota sulla modalità per introdurre il correttivo della Quota 41 per i lavoratori precoci. Nelle ultime settimana oltre al presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, anche il presidente dell’Inps, Tito Boeri, sostiene la necessità di far accedere alla pensione i lavoratori precoci che hanno maturato 41 anni di contribuzione, senza limiti di età e senza penalizzazioni sull’assegno.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Intanto dalla pagina Facebook del gruppo “Lavoratori precoci uniti a tutelasi dei propri diritti” si annuncia giovedì 18 febbraio dalle 10 alle 14 in piazza Montecitorio sarà presente un presidio dei lavoratori precoci: “Per far sentire ai signori della politica ” da vicino” che esistiamo, che gli stiamo col fiato sul collo, che non MOLLIAMO di un centimetro per far valere i nostri DIRITTI”.

I lavoratori precoci che si stanno organizzando sul territorio con dei comitati regionali si stanno dando appuntamento a Roma decisi a lottare in modo pacifico, ma determinato, per la loro legittima richiesta: “Dobbiamo partecipare armati della nostra voce, delle nostre magliette, dei nostri striscioni”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Sanremo 2016 ospiti: ci sarà anche Roberto Bolle

Caso Yara Gambirasio news oggi

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 3 febbraio: caso Yara Gambirasio news