in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Legge di Stabilità e flessibilità, Tito Boeri deluso

Il presidente dell’Inps, Tito Boeri, intervenendo a margine della presentazioni del Biancio sociale 2014 dell’istituto di previdenza, ha affermato che le misure in materia previdenziale inserite dal Governo nella Legge di Stabilità sono molto limitate e “daranno la spinta ad ulteriori misure parziali che sono, tra l’altro, molto costose”, mentre sarebbe stato meglio che la manovra economica per il 2016 avesse fatto “l’ultima riforma delle pensioni” senza rinviare le eventuali misure di flessibilità in uscita.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Le misure previste dal Governo continuano a essere nella logica di “interventi selettivi e parziali, che creano asimmetrie di trattamento”. Il presidente dell’Inps auspica che: “Il 2016 sia l’anno in cui si andrà ad un intervento organico, strutturale e definitivo sulle pensioni” l’ultima riforma che “contenga forme di flessibilità che sono possibili”.

Il professore Boeri si dichiara convinto anche del fatto che: “L’uscita flessibile verso la pensione avrebbe permesso anche una gestione più facile della Pa. Purtroppo gli interventi selettivi riservati solo al settore privato rendono anche più difficile la rotazione del personale nella Pa”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

intervista mauro giovanardi

Mauro Ermanno Giovanardi, intervista: la Targa Tenco, Carlo Conti, l’eros e Calvino

Juan Cuadrado

Calciomercato Juventus news, Juan Cuadrado: pronto il riscatto, vicino l’accordo con il Chelsea