in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: ottava salvaguardia urgente, gli esodati lanciano un appello a Matteo Renzi

I lavoratori esodati richiamo l’attenzione sulla loro drammatica situazione che rappresenta una vera e propria emergenza sociale. Non sono bastate sette misure di salvaguardie per tutelare le migliaia di famiglie che sono rimaste senza reddito, né da lavoro né da pensione. I lavoratori esodati ora chiedono un’ottava e definitiva salvaguardia e la Rete dei Comitati degli Esodati ha lanciato un appello direttamente a Matteo Renzi: “Il Suo Governo è in carica da due anni ed in questi 24 mesi ha ricevuto da parte della “Rete dei Comitati degli Esodati” svariati appelli per un incontro che possa favorire la soluzione complessiva della scandalosa questione dei cosiddetti esodati, ma ogni nostra richiesta non ha fino ad ora ottenuto alcun riscontro”.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Gli esodati fanno presente che ancora 24 mila famiglie attendono sulla soglia della povertà: “Si rende pertanto indispensabile un urgente ottavo provvedimento di salvaguardia che porti a giustizia TUTTI gli oltre 24.000 esclusi dalle deroghe. Con una specifica norma di legge si è istituito e finanziato (anche con le risorse non utilizzate delle 6 precedenti norme di deroga) il “Fondo Esodati” le cui somme avrebbero dovuto essere usate esclusivamente per nuovi provvedimenti a favore degli “esodati””. Il fondo destinato agli esodati di fatto è stato utilizzato per altri scopi: “le risorse del fondo istituto con la legge 228/2012 sono state distratte per il finanziamento della “no tax area”, per interventi infrastrutturali per il Giubileo, per interventi sulle aree Ex-Expo e per finanziare in parte il provvedimento di ripristino delle norme che regolano la cosiddetta “Opzione Donna””.

Gli esodati adesso chiedono urgentemente al premier Renzi, la soluzione del loro problema: “Il Governo da Lei presieduto non ha stanziato ulteriori fondi per risolvere la questione “esodati”, infatti sia la sesta che la settima salvaguardia sono state finanziate con i risparmi dei precedenti provvedimenti di deroga, ma ha consentito però che il Fondo a loro specificamente destinato venisse usato come un bancomat, per cui una sola è la richiesta forte e determinata che oggi viene da parte nostra: la restituzione immediata delle economie del Fondo Esodati usate per scopi ben diversi dalle salvaguardie, pertanto, in maniera incontestabile, non legittimamente utilizzati secondo la legge”.
.

Menarini lavora con noi 2016

Menarini lavora con noi 2016: posizioni aperte a laureati

Dominik Paris Coppa del Mondo sci

Sci Coppa del Mondo, Paris vince a Kvitfjell: Fill 10° vola in testa alla classifica generale