in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: pensione anticipata a 62 anni, Matteo Renzi valuta la proposta di Tito Boeri

Il premier Matteo Renzi nella doppia partita delle elezioni amministrative di giugno e nel successivo referendum costituzionale di ottobre si giocherà molto del suo futuro politico. Ecco perché molti osservatori si aspettano alcune iniziative del Governo che gli possano aumentare l’appeal elettorale, così come è già avvenuto con il bonus degli 80 euro prima delle elezioni europee del 2014 dove il partito del premier raggiunse l’enorme consenso del 40,8%.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Il sottosegretario Tommaso Nannicini che è il regista del team che a Palazzo Chigi si occupa di economia sta studiando diverse soluzioni che possano rilanciare i consumi, l’occupazione e la crescita. Contrariamente alla strategia del rinvio messa in atto sulla riforma delle pensioni cercando di vincere la partita sui tavoli di Bruxelles, ora sembra più probabile che l’introduzione della maggiore flessibilità in uscita dal lavoro possa trovare una soluzione a breve, magari da rendere strutturale nella prossima Legge di Stabilità.

Nei piani alti del Governo comincia a essere presa in seria considerazione la proposta di Tito Boeri presidente dell’Inps che considera urgente intervenire sulla flessibilità in uscita per permettere ai lavoratori che hanno raggiunto 62 anni di età di andare in pensione attivando un virtuoso circuito che agevoli l’ingresso nelle aziende “ai giovani più motivati”. Questa misura dovrebbe essere attuata con minor impatto possibile sul bilancio dello Stato, non solo nel medio periodo, ma anche a breve con i minoro costi possibili.

controllo inquinamento piccioni

Una banda di piccioni contro l’inquinamento dei cieli di Londra, l’idea di Plume Labs e DigitasLBi

auto

Settare le Impostazioni Avanzate di Facebook Messenger: come dileguarsi senza dare nell’occhio