in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: pensione anticipata a 63 anni nella prossima Legge di Stabilità, piano del Governo

Dopo le dichiarazioni del sottosegretario Tommaso Nannicini sul piano del Govern0 per consentire l’uscita anticipata dal lavoro tre anni prima, rispetto agli attuali 66 anni e sette mesi previsti dalla legge Fornero, si aspetta il documento che Palazzo Chigi dovrebbe rendere pubblico alla fine del mese di maggio per conoscere con precisione i dettagli che interessano diverse migliaia di lavoratori.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Le norme sulla flessibilità pensionistica dovrebbero poi essere inserite nella prossima legge di bilancio che il Parlamento dovrà approvare entro la fine del 2016. L’anticipo del pensionamento con ogni probabilità sarà consentito in cambio di penalizzazioni parametrate e un prestito previdenziale con la garanzia dello Stato dell’Inps e del sistema creditizio. Si prevedono tre tipologie di lavoratori: quelli che volontariamente optano per l’uscita anticipata, quelli che lo devono fare in condizioni di necessità perché hanno perso il lavoro e quelli che l’azienda vuole mandare in pensione per ristrutturare la propria forza lavoro.

Mentre per la prima tipologia ci sarebbe una penalizzazione intorno al 3-4% e l’anticipo verrebbe finanziato coinvolgendo il mercato creditizio, invece per la seconda la penalizzazione più leggera sarebbe a carico dello Stato e per la terza dovrebbero essere “le aziende a coprire una parte dei costi dell’anticipo, con un’assicurazione a garanzia del rischio morte pagato dallo Stato”. Dal Governo il viceministro dell’Economia, Enrico Zanetti, giudica quest’ipotesi: “l’unica praticabile se vogliamo dare risposte doverose al Paese, senza dunque pregiudicare il piano di riduzione delle tasse su lavoro e imprese per consolidare la crescita”. Sul fronte politico un esponente autorevole del Pd come Cesare Damiano replica: “Non mi chiudo ad altre ipotesi  anzi rilancio proponendo un pacchetto sulle pensioni che affronti anche il tema delle ricongiunzioni onerose, l’Ottava salvaguardia degli esodati, i lavori usuranti, il monitoraggio dell’Opzione donna. E la questione dell’aspettativa di vita che va corretta, nel calcolo delle pensioni, se c’è interruzione nella crescita dell’età delle persone”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

oroscopo maggio capricorno

Oroscopo Paolo Fox Maggio 2016, Capricorno: le previsioni del segno

ricette anna moroni

Ricette Anna Moroni a La prova del cuoco: vellutata di asparagi