in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: pensione anticipata e flessibilità priorità del Governo, focus su Opzione Donna

In tema di riforma pensionistica la priorità del Governo sembra essere la flessibilità in uscita, che dovrebbe essere contenuta nella prossima Legge di Stabilità. Negli ultimi giorni si è assistito a delle pressioni sempre più forti sul Governo e sul Parlamento da parte del presidente dell’Inps, Tito Boeri, e dai sindacati confederati Cgil, Cisl e Uil, che hanno chiesto un intervento urgente per superare la troppa rigidità in uscita della legge Fornero. Il sottosegretario Tommaso Nannicini guida la cabina di regia del team economico di Palazzo Chigi che sta studiando la migliore soluzione possibile, cioè quella che genera meno costi aggiuntivi per lo Stato per arrivare a una scelta definitiva che dovrebbe essere adottata nella Legge di Stabilità.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Con ogni probabilità la possibilità del pensionamento anticipato dovrà essere coperto in parte dalle aziende che hanno interesse allo svecchiamento della propria manodopera e in parte dai lavoratori pensionandi che dovranno accettare una penalizzazione sulla loro futura pensione. Una delle ipotesi allo studio è quella di un meccanismo paragonabile a quello del regime di Opzione Donna, che consente la possibilità di andare in pensione già a partire da 57-58 anni, avendo maturato 35 anni di contributi , ma accettando in cambio il calcolo della pensione con il più penalizzante sistema contributivo.

Nel frattempo le lavoratrici del gruppo Opzione Donna Proroga al 2018, per dare maggiore forza alla loro battaglia, sulla richiesta della proroga del regime, sono passate a un’organizzazione più stabile, costituendosi in un vero soggetto sociale sotto forma di comitato. Le lavoratrici hanno dato l’annuncio del nuovo passaggio sulla loro pagina Facebook:é stato costituito il Comitato Opzione Donna Proroga 2018. Questo passo importante si è reso necessario per dare maggiore autorevolezza e incisività al lavoro fin qui svolto, circa la richiesta di estensione fino al 2018 della proposta “Opzione Donna”, al fine di rappresentare al meglio il nostro spirito nei confronti delle Istituzioni tutte”. A completamento dell’iniziativa è stata aperta anche una casella di posta elettronica: “comitatoopzionedonna2018@gmail.com”.

Alba Parietti e Cristopher Lambert: nuovi selfie d’amore su Instagram

Simona Ventura

Isola dei Famosi 2016, il web smaschera Simona Ventura: ha barato nella prova leader