in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Pensione anticipata e flessibilità in uscita a partire dalle donne

Rendere il sistema previdenziale, adottato nel 2011 con la Legge Fornero, più flessibile sul versante dell’uscita dal lavoro, è l’obiettivo che Governo, forze politiche e sindacali si pongono per il 2016. Molti lavoratori attendono una misura che consenta di andare in pensione prima rispetto allo “scalone” imposto dal brusco innalzamento della Legge Fornero. L’esponente del Pd Anna Giacobbe, come tanti addetti ai lavori impegnati su questi argomenti pone l’attenzione sulle lavoratrici.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

In un post pubblicato sul suo profilo ha scritto: “Ci si accorge finalmente che la manovra sulle pensioni del 2011 ha penalizzato soprattutto le donne. Sino ad ora anche il Governo Renzi ed il Pd hanno rinviato il necessario intervento su quelle regole, che stanno dimostrando tutta la loro pesantezza. Si sono fatti, anche con la recente legge di Stabilità, alcuni correttivi; altre decine di migliaia di persone rimaste “intrappolate” al lavoro o disoccupate senza alcun reddito, potranno arrivare alla pensione; sono state superate alcune delle ingiustizie ed interpretazioni restrittive più macroscopiche (affrontando anche temi relativi direttamente alla condizione delle donne: soluzione per “opzione donna” e cancellazione del divieto di cumulo tra riscatto della laurea e dei periodi di maternità fuori dal rapporto di lavoro)”.

Anche la parlamentare del Pd ritiene, quindi, che quello fatto con la Legge di Stabilità è solo un primo passo perché: “Nei prossimi mesi il Governo si è impegnato a presentare una proposta, che si affiancherà a quelle già depositate in Parlamento: anche in vista di quel passaggio la Commissione Lavoro della Camera ha avviato una indagine conoscitiva proprio sugli effetti delle regole pensionistiche sulla condizione delle donne. E’ importante che si introduca, per tutti, la possibilità di uscire dal lavoro verso la pensione in maniera più flessibile; sarà necessario mettere in discussione (e questa è la partita più difficile) il meccanismo per cui i requisiti sia di età che di anzianità contributiva vengono progressivamente ed automaticamente alzati per la crescita dell’aspettativa di vita: se un sistema non dà certezza su quali saranno i requisiti che ciascuno dovrà raggiungere, quello stesso sistema diventa non solo insostenibile socialmente, ma spinge ad uscire, a costruirsi soluzioni individuali o private. E’ una vera follia”. In conclusione Anna Giacobbe ribadisce il suo impegno perché la condizione di lavoro delle donne rispetto al tema previdenziale abbia la necessaria attenzione.

Epifania 2016 eventi in varie città

Epifania 2016: offerte ed eventi a Firenze, Milano, Napoli e altre città, tra magia e divertimento

befana storie bambini epifania

Chi è la Befana: storie da raccontare ai bambini