in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: pensione anticipata, flessibilità e Quota 41, Cesare Damiano più ottimista

Il tema della riforma delle pensioni con le attese novità sulle modifiche alla Legge Fornero in discussione alla Commissione Lavoro alla Camera e le previsioni sulle misure previdenziali che il Governo dovrebbe inserire nel prossimo Documento economico e finanziario, hanno tenuto banco anche in questa domenica delle Palme. Da un lato il presidente dell’Inps, Tito Boeri, rilancia la sua proposta di pensionamento anticipato a 63 anni e sette mesi con un minimo di vent’anni di contribuzione effettive e una penalizzazione del 3% annuo, dall’altro il presidente della Commissione Lavoro, Cesare Damiano, si dichiara fiducioso sulla sua proposta dell’anticipo a 62 anni con 35 anni di contributi e una penalizzazione massima dell’8%.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Lo stesso Damiano si è espresso sul sostegno politico e sindacale crescente verso la sua proposta: “Sul tema della flessibilità delle pensioni sta crescendo il sostegno della opinione pubblica e la mobilitazione unitaria del sindacato. E’ importante la scelta fatta da Cgil, Cisl e Uil di tenere il 2 aprile una manifestazione in ogni regione d’Italia sulla previdenza”. Damiano non dimentica i lavoratori precoci: “La proposta di legge che abbiamo depositato nel 2013 che stiamo aggiornando in Commissione lavoro per arrivare ad un testo unificato sottoscritto da tutti i partiti, ha al suo centro la flessibilità ed i lavoratori precoci. In sintesi, prevediamo 4 anni di anticipo rispetto alle attuali normative, con l’8% di penalizzazione ed a condizione che si abbiano almeno 35 anni di contributi. Per i precoci riteniamo sufficienti 41 anni di contributi”.

Rispetto alla proposta presentata da Tito Boeri: pensionamento a 63 anni con il 3% di penalità all’anno, Damiano ha sottolineato che non è lontano da quanto proposto da lui proposto che prevede la pensione anticipata a 62 anni con una penalizzazione del 2% per ogni anno di anticipo “Rispetto alla nostra proposta la differenza è minima e solo quantitativa, mi pare che siamo e soprattutto che la riforma si possa fare”.

Isabella Biagini ischemia

Isabella Biagini a Domenica Live: minacce drammatiche dell’anziana attrice

Napoli 3-1 Genoa diretta Serie A 30° giornata: risultato finale