in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: pensioni d’oro, taglio dei vitalizi a 2.000 politici?

La riforma delle pensioni continua a far discutere e preoccupare: ma questa volta a temere potrebbero essere non solo i pensionandi, ma anche chi beneficia di una pensione – o per meglio dire – di un vitalizio d’oro.

E’ Sergio Rizzo a scrivere per primo su Il Corriere di una notizia rivoluzionaria, da sempre al centro dell’interesse dell’opinione pubblica: pare che l’Inps e Governo stiano pensando seriamente all’ipotesi di ricalcolare i vitalizi di ex consiglieri regionali ed ex parlamentari, applicando il cosiddetto “calcolo attuariale”. Obiettivo? Ridimensionare il divario fra il metodo di calcolo retributivo finora applicato e il nuovo sistema contributivo.

Ad essere coinvolti sarebbero circa 2.000 politici, tra cui, solo per citarne alcuni, Gianfranco Fini, Massimo D’Alema, Luciano Violante, Walter Veltroni e Achille Occhetto: stando alle prime ipotesi, il loro vitalizio potrebbe essere ridotto del 49-50%.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2015

Quanto si risparmierebbe? All’incirca 100 milioni di euro: una cifra di entità modesta, se paragonata ai bisogni dell’apparato statale, ma comunque non marginale, dal momento che l’esborso complessivo per i vitalizi ammonta a 400 milioni di euro.

Del resto già lo scorso maggio Tito Boeri, presidente dell’Inps, aveva dichiarato che “non reggono i vitalizi che si concedono e che sono in gran parte slegati dai contributi versati” e che andrebbero “riallineate le pensioni alte ai contributi versati”. A noi non resta che aspettare la prossima mossa.

oggetti smarriti oktoberfest monaco 2015

Oktoberfest, gli oggetti smarriti più strani: dallo scopino per wc a contanti per 66 litri di birra

Fare l'amore prima delle gare sportive fa bene

Morsi al partner, ecco la motivazione scientifica