in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 41 e prestito pensionistico, Cesare Damiano verso un compromesso?

Dopo la loro partecipazione al programma televisivo al programma di ReteQuattro “Quinta Colonna”, dove la loro richiesta di poter andare in pensione dopo 41 anni di lavoro e di versamento dei contributi, i lavoratori precoci chiedono a Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro alla Camera, che è il presentatore della proposta di legge 857 sulla flessibilità pensionistica a partire dai 62 anni e 35 di contributi, e la Quota 41, di esprimersi con chiarezza sull’ipotesi prestito pensionistico, avanzata di recente dal sottosegretario Tommaso Nannicini, tra i principali collaboratori del premier Matteo Renzi.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Uno dei componenti il gruppo Facebook, “Lavoratori precoci uniti a difesa dei propri diritti” ha inviato una lettera aperta a Cesare Damiano per chiedergli il motivo per cui non abbia espresso alcuna critica alla proposta del prestito pensionistico, poiché i lavoratori precoci ritengono questa proposta estremamente penalizzante per la loro categoria e chiedono di poter andare in pensione dopo 41 anni di lavoro senza limiti di età né penalizzazioni sull’assegno pensionistico.

I lavoratori precoci temono che Damiano si appresti a una sorta di compromesso con le proposte del Governo e rinunci al suo disegno di legge 857 che contiene la Quota 41. Da parte sua il presidente Damiano annuncia per domani una conferenza stampa alla Camera dei Deputati per rilanciare la richiesta di flessibilità delle pensioni a sostegno della proposta di legge 857: “La nostra proposta introduce la flessibilità in uscita, consentendo di lasciare il lavoro con un anticipo fino a quattro anni rispetto ai requisiti previsti, con penalizzazioni accettabili, e prevedendo la possibilità per i lavoratori precoci di andare in pensione con 41 anni di contribuzione, a prescindere dall’età e senza penalizzazioni. Considerato l’argomento di grande attualità, pensiamo che la partecipazione e la condivisione da parte dei cittadini possa essere una ulteriore spinta per il Governo a mettere all’ordine del giorno il tema della flessibilità, per dare una pensione giusta agli anziani e il lavoro ai giovani”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

kim kardashian furto arrestato autista

Kim Kardashian Instagram, non tutto è social: “Ecco cosa non faccio vedere”

Colloquio di lavoro

Colloquio di lavoro: consigli utili su come vestirsi e cosa dire