in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 41 e Quota 100 priorità del Governo?

In questa settimana si aspetta qualche novità sul tema delle pensioni che, anche dopo l’approvazione della Legge di Stabilità, è rimasto centrale nel dibattito politico e sindacale. Negli ultimi giorni il presidente dell’Inps , Tito Boeri, ha rilanciato la necessità di rendere più flessibile in uscita il rigido sistema previdenziale adottato con la legge Fornero. Oggi pomeriggio il Comitato Ristretto della Commissione Lavoro della Camera inizierà la discussione sulla riforma delle pensioni definendo tempi e priorità. Nella stessa Commissione si è già registrata una sostanziale unanime convergenza sul sistema delle quote, partendo dai 62 anni di età e 35 di contributi con una penalizzazione sull’assegno intorno all’8% e i 41 di contributi senza limiti di età per i lavoratori precoci.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

La Commissione Lavoro ha chiesto al ministero del lavoro e all’Inps il parere tecnico ed economico sui costi effettivi della proposta di legge, ma al di là di una diversa volontà politica del Governo, questo parere documentato non è ancora pervenuto. Ora occorre comprendere come il Governo intenda impostare la riforma del sistema previdenziale, con quali innovazioni e obiettivi rispetto all’attuale legge Fornero. Il Governo del premier Matteo Renzi ha chiesto all’Unione europea di poter avere margini di flessibilità che andrebbero a liberare risorse. La strategia su cui il Governo sembra propendere per utilizzare questi fondi è quella del taglio delle tasse, mentre altri come Cesare Damiano o Tito Boeri preferirebbero poterli utilizzare sulla riforma delle pensioni, perché consentire ai lavoratori di uscire prima servirebbe ad aumentare l’occupazione dei giovani e la produttività.

In Europa l’assegno universale per i lavoratori disoccupati in condizioni di disagio economico viene considerata una misura che possa fare aumentare la fiducia dei cittadini verso le istituzioni. l’Italia è uno dei pochi Paesi europei a non avere questo tipo di strumento di welfare, ora il ministero del tesoro si prepara a presentare in tal senso un progetto. La riunione dei ministri del Tesoro che si terrà a Bruxelles per affrontare il tema della flessibilità dei bilanci, potrebbe essere un’occasione importante per far maturare le condizioni di alcuni margini utili alla riforma del sistema previdenziale in Italia.

toscana notizie

Toscana notizie: “Mamme a casa dopo 6 ore dal parto” come Kate Middleton

zenzero limone tisana

Tisana zenzero e limone: benefici e proprietà