in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 41, Esodati, Opzione Donna e flessibilità, Cesare Damiano presto confronto col Governo

La trasmissione Mi manda Rai Tre, condotta da Elsa Di Gati, ancora una volta si è occupata della tematica delle pensioni che in questi giorni ha visto aggiungersi la querelle della pensione di reversibilità, alle questioni già aperte e sulle quali i lavoratori si aspettano risposte dal Governo. Cesare Damiano ha rassicurato che le pensioni di reversibilità non saranno toccate e lo stesso premier Matteo Renzi si è impegnato a una riscrittura del testo della legge delega dove si stralcerà il capitolo reversibilità.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Francesca Gabutti rappresentante delle lavoratrici di Opzione Donna ha sottolineato l’esigenza sociale di permettere alle donne che vogliono andare in pensione di consentire l’uscita dal lavoro favorendo il ricambio generazionale. Mentre Daniela Ravera lavoratrice esodata ha portato all’attenzione di Cesare Damiano e degli altri ospiti, la stortura presente nelle misure di salvaguardia che hanno escluso i lavoratori che hanno usufruito della legge 104 per assistere i familiari anziani e disabili, includendo solo chi ha invece assistito i figli disabili. Dunque la richiesta degli esodati è un’ultima salvaguardia che ricomprenda gli esclusi

In studio Fulvia Colombini dell’Inca Cgil, che per quanto riguarda l’Opzione Donna ha ricordato che i sindacati chiedono con determinazione il regime con il quale si permette alle donne di andare in pensione con 35 anni di contributi, raggiunti i 57 o 58 anni di età e l’assegno mensile calcolato integralmente col sistema contributivo. Il presidente Damiano ha evidenziato che già in Commissione lavoro della Camera, ma anche alla Commissione al Senato c’è accordo sulla necessità di dare priorità alle richieste dei lavoratori precoci che hanno iniziato a lavorare molto giovani e hanno più di 40 anni di contributi versati, inoltre ci sono diverse proposte per modificare l’attuale legge Fornero, ed ha ricordato che sarebbe bastata maggiore gradualità per avere una riforma migliore. Cesare Damiano ora auspica un confronto col Governo per “mettere mano” all’attuale sistema.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Viaggi Grecia, Ucraina e Romania per Pasqua ortodossa

Pasqua ortodossa 2016: date e offerte per Grecia, Romania e Ucraina, tra arte e spiritualità

van gogh alive mostra torino 2016

Mostre Torino Marzo 2016, Van Gogh Alive: l’esperienza multimediale dell’arte