in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 41, flessibilità e Opzione Donna, le priorità per Walter Rizzetto

Ancora non si hanno novità su quali misure il Governo di Matteo Renzi prenderà per riformare il sistema pensionistico. Anche se qualche prima indicazione potrebbe arrivare con la prossima presentazione del Documento economico e finanziario al Parlamento. Intanto Walter Rizzetto, vicepresidente della Commissione Lavoro della Camera ed esponente di Fratelli d’Italia-Allenaza Nazionale, in un’intervista a ilsussidiario.net ha affermato che la priorità: “Prima ancora della flessibilità é la Quota 41, cioè la norma che consente di andare in pensione con 41 anni di contributi senza limiti di età. In questo modo si darebbero risposte ai lavoratori precoci che hanno trovato un’occupazione quando erano molto giovani”.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Sulla manifestazione nazionale promossa dai sindacati per il 2 aprile, Walter Rizzetto si mostra scettico, anche perché ritiene che il sindacato abbia mostrato uno scarso impegno avverso la Legge Fornero e ora rispetto alle tergiversazioni del Governo. Il vicepresidente della Commissione della Camera ritorna sulla sua proposta di estendere il regime di Opzione Donna che consente di andare in pensione con 57/58 anni di età e 35 di contributi anche agli uomini: “Anche se è sicuramente una possibilità che costa. Non a caso l’Inps ha quantificato in circa 2,5 miliardi la spesa per 36mila donne che potrebbero ritirarsi dal lavoro con questo tipo di strumento”.

Sulla strategia del rinvio adottata finora dal Governo Renzi, Rizzetto sostiene che in Parlamento la Commissione Lavoro della Camera è pronta ad adottare un testo sulla flessibilità che faccia sintesi tra le varie proposte presentate, ma teme che non se parlerà prima della prossima Legge di Stabilità e non si potrà adottare l’uscita anticipata a 62 anni a causa dell’applicazione dell’aspettativa di vita, che dovrebbe essere “eliminata”. Rizzetto ha concluso avvertendo che penalizzazioni sopra il 5/6% per consentire l’anticipo del pensionamento non possono essere prese in considerazione.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

31enne inglese morta suicida

Inghilterra suicidio shock: amiche si sposano, lei resta single e si toglie la vita

canone rai, canone rai 2016, canone rai in bolletta, canone rai 2016 esenzione, canone rai 2016 come non pagarlo legalmente, canone rai 2016 autocertificazione, canone rai 2016 modulo esenzione, canone rai 2016 scadenza,

Canone Rai 2016 esenzione: chi non autocertifica non avrà il rimborso