in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 41, pensione anticipata, per Tito Boeri la flessibilità utile per i giovani

Per la riforma delle pensioni si entra in una settimana decisiva, domani 12 gennaio si riapre il confronto politico nella Commissione Lavoro della Camera, presieduta da Cesare Damiano. Le proposte che saranno valutate attentamente riguarderanno inizialmente quelle avanzate dallo stesso presidente dell’organo parlamentare, ovvero la richiesta della Quota 41 per i lavoratori precoci e la possibilità della pensione anticipata a partire dai 62 anni di età e 35 di contributi.

 LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Molto attivo sulla questione della riforma e sulla ricerca delle modifiche sostenibili, alla legge Fornero, è anche il presidente dell’Inps, Tito Boeri, che in un’intervista a Skytg24 ha dichiarato che la maggiore flessibilità, in materia di finanza pubblica, che l’Europa potrebbe concedere all’Italia, dovrebbe essere utilizzata dal Governo per consentire un’uscita dal lavoro più flessibile. Secondo il presidente dell’istituto di previdenza, le ultime dichiarazioni del vicepresidente della commissione europea, Valdis Dombrovskis, “Lasciano lo spazio per ottenere ancora un po’ di flessibilità“, senza intaccare l’equilibrio dei conti pubblici.

Boeri ribadendo la responsabilità che sarebbe necessaria nei confronti delle nuove generazioni ha aggiunto: “E’ possibile avere la flessibilità senza violare le regole europee e allo stesso tempo fare qualcosa di utile per i giovani“, quindi ha avanzato delle ipotesi: “Chiedere flessibilità per finanziare nell’immediato una maggiora uscita flessibile delle pensioni, secondo criteri di sostenibilità”. Rendere l’uscita dal lavoro più flessibile è una delle proposte presentate nel suo Piano, infatti il presidente Boeri ha ricordato: “Andare in pensione un poco prima con aggiustamenti dell’importo che tengano conto del fatto che si percepirà la pensione più a lungo ha dei costi per le casse dello Stato nell’immediato, ma a lungo andare non ha dei costi. E’ qualcosa che non aumenta il debito, è un’operazione in linea con quello che viene richiesto. E tutto questo favorirà l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro“.

Calciomercato Juventus News

Calciomercato Juventus News, Gundogan può lasciare il Borussia Dortmund

Ilva Genova irruzione Comune

Ilva a Genova, oggi lo sciopero dei lavoratori: irruzione nel Comune al grido “Vergogna!”