in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 41, Quota 100, mini pensioni, le possibili modifiche

L’andamento della situazione finanziaria italiana anche alla luce del probabile “richiamo” dell’Europa sul livello alto del nostro debito, non lascerebbe grandi margini di manovra per le modifiche alla legge Fornero. Il governo di Matteo Renzi, ritiene prioritario il calo delle tasse, ma se ciò potrebbe risultare troppo oneroso il secondo punto in ordine di priorità è rappresentato da alcune correzioni al sistema previdenziale, aspettate da diverse migliaia di lavoratori prossimi alla pensione.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

In questo caso non si potrebbe mettere in campo un’ampia riforma strutturale, ma alcune limitate migliorie come la ricongiunzione contributiva non più onerosa, il prestito pensionistico ed eventualmente la Quota 100 compensata da un’alta penalità che magari risulterebbe poco appetibile, ma che migliaia di persone potrebbero accettare di utilizzare per uscire dal lavoro verso il pensionamento anticipato. Il Governo nelle grandi difficoltà di bilancio tiene un occhio attento ai sondaggi sugli umori del Paese per interpretarne le richieste e scegliere le soluzioni “elettoralmente” più vantaggiose anche in rapporto ai costi.

Per il momento il Governo sta studiando insieme con i consiglieri e i tecnici per verificare il miglioramento della ricongiunzione contributiva, l’introduzione dell’assegno universale per sostenere le famiglie dei lavoratori ultra 55enni rimasti senza reddito e senza pensioni, l’eventuale ricalcolo delle pensioni di tutti i lavoratori con il sistema contributivo.

Attacchi di panico caratteristiche di chi ne soffre

Attacchi di panico: le caratteristiche tipiche di chi ne soffre

C'è posta per te ospiti

C’è posta per te 2016 ospiti: Paolo Bonolis in studio da Maria De Filippi