in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 41, Quota 100, minipensione, Tommaso Nannicini spiega gli obiettivi attuali

Il sottosegretario all’Economia, Tommaso Nannicini, professore bocconiano, amico e collega del presidente dell’Inps, Tito Boeri, con il quale in passato ha collaborato in diverse pubblicazioni, condividendone le idee sul sistema previdenziale, oggi è uno degli uomini più vicini al premier Matteo Renzi che lo ha scelto tra i suoi consiglieri economici più fidati. Nannicini in passato si è posto passato all’attenzione dell’opinione pubblica, con la sua proposta-provocazione di ricalcolare le pensioni già erogate con il più vantaggioso sistema retributivo.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Ora a una precisa domanda sul tema in un’intervista concessa al quotidiano La Repubblica si mostra prudente: “Il piano di Boeri è un buon contributo con spunti che meritano di essere approfonditi, quando si riaprirà il dossier. Quanto ho scritto in passato era per aumentare l’equità tra generazioni, anche con interventi simbolici. Il piano Inps, invece, è una redistribuzione nella stessa generazione. Sono affezionato al messaggio politico che c’era nella mia provocazione intellettuale, ma in un momento in cui stiamo cercando di rilanciare i consumi non è il caso di intervenire sulle pensioni”

L’opinione espressa da Tommaso Nannicini conferma che con molta probabilità il Governo intende eseguire alcune modifiche ala legge Fornero nella prossima legge di Stabilità che dovrà essere varata entro la fine del 2016. Sulle proposte in campo il sottosegretario non esclude nulla, né la Quota 100, né la minipensione, né la Quota 41. Per arrivare a una qualche soluzione è sempre più probabile che ci si avvii a un confronto serrato tra i vari proponenti e le forze politiche e sociali

Madalina Ghenea fidanzato: ecco chi è il fortunato che ha conquistato il cuore della modella

virus mail

Virus Mac: ecco come tenere lontani i malware dal vostro computer