in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 97 e Quota 41 Cesare Damiano e sindacati sollecitano il Governo

La Legge di Stabilità per il 2016 non ha apportato modifiche sostanziali al sistema pensionistico. Riformare in profondità il sistema previdenziale era cosa molto ardua poiché la riforma Fornero del 2011, che ha avuto lo scopo primario della salvaguardia dei conti, ha previsto un l’adeguamento automatico dei requisiti anagrafici e contributivi per poter accedere alla pensione, molto rigido e costoso da modificare. Tuttavia la maggiore flessibilità, richiesta sia dalle imprese, che dai lavoratori, è stata più volte annunciata da vari esponenti della maggioranza parlamentare e del Governo, ma alla fine è stata inserita solo una limitata misura riguardante il triennio 2016-2018 con un part time per coloro che potranno uscira dal lavoro in questo arco di tempo.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Ora il Governo ha promesso di occuparsi di flessibilità previdenziale nel 2016 e anche se scettici moltissimi lavoratori aspettano di conoscere quali saranno realmente le misure che Governo e Parlamento intenderanno adottare. Questa sera a Ballarò su RaiTre il conduttore, Massimo Giannini ha annunciato che si parlerà anche “della riapertura del dibattito sulla riforme delle pensioni”, a confrontarsi saranno il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina e il segretario della Cgil, Susanna Camusso. Mentre è certo che la Camusso ribadirà la richiesta del sindacato del pensionamento a 62 anni e della Quota 41 per i lavoratori precoci, resta da vedere cosa risponderàil ministro Martina in rappresentanza del Governo.

Il presidente della Commissione lavoro della Camera, Cesare Damiano, in questi giorni ha partecipato ad alcune iniziative politiche per sollecitare il Governo con la parola d’ordine “I più anziani in pensione ed i giovani a lavoro”. L’esponente della minoranza del Pd ha sottolineato che occorre “avviare subito un confronto con il Governo sul tema della flessibilità delle pensioni”, ribadendo che con l’opzione di pensionamento anticipato tramite la quota 97 “siamo in grado di dimostrare che i risparmi che derivano dalla penalizzazione strutturale dell’assegno pensionistico fino all’8% dell’importo per chi anticipa la pensione per un massimo di quattro anni, compensano il costo della riforma”.

la prova del cuoco ricette gino sorbillo

La prova del cuoco ricette: pizza in sei spicchi di Gino Sorbillo

Anticipazioni Isola dei Famosi 2016: ecco i concorrenti confermati