in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: stop alle penalizzazioni e al taglio del Fondo precoci e usuranti? Tutti gli scenari della prossima settimana

La Commissione Bilancio della Camera inizierà la discussione sugli emendamenti presentati alla Legge di Stabilità martedì 1 dicembre. Sulla parte che riguarda le pensioni si partirà dall’ampliamento di Opzione Donna con l’eliminazione dei tre mesi della speranza di vita per consentire il raggiungimento del diritto ad usufruire della pensione entro il 31 dicembre 2015. Poi c’è l’opportunità del cumulo del riscatto della laurea con il congedo facoltativo di maternità, la proroga per il 2016 della Dis-coll e il calcolo, ai fini dei premi aziendali di produttività, anche dei periodi di maternità.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

La Commissione Lavoro della Camera dovrebbe affrontare anche il miglioramento della settima salvaguardia per i lavoratori esodati, in cui dovrebbero essere compresi anche i lavori domestici, i lavoratori edili in mobilità, i lavoratori di aziende fallite e i lavoratori stagionali e agricoli. Si punta anche all’anticipo nel 2016 della no tax area, per i pensionati ultra 75enni e alla cancellazione delle penalizzazioni per chi è andato in pensione prima anche per il 2015.

Rientra l’ipotesi di una legge delega come collegato alla manovra finanziaria che delinei le nuove misure sulla riforma delle pensioni che il Governo dovrebbe varare con tempi certi. Sul tappeto c’è la semplificazione per la ricongiunzione e il cumulo la proroga di Opzione Donna, la cancellazione del taglio al Fondo per i lavoratori precoci e usuranti, l’assegno universale con mini- pensioni, l’introduzione in via sperimentale di una misura di maggiore flessibilità in uscita migliorando il part time per gli ultra 63enni previsto dal Governo.

calendario dell'avvento

Calendario dell’Avvento 2015 fai da te: idee creative

Le tre strade più belle del mondo

Le tre strade più belle del mondo